Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Messina (Sicilia) - 2 Giugno 2009

Sicilia Al Voto

Sicilia Al Voto
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Cronaca
02/06/2009




Esposto denuncia all'Ato3 di Consumatori associati: «Situazione di degrado resta grave»

Il presidente Fiorillo: «La società d'ambito sfugge ai propri doveri. La Procura evidenzi le responsabilità penali pendenti»

Dovrà essere la Procura a occuparsi dello stato di degrado ambientale in cui versa la città di Messina. A presentare un esposto denuncia contro l'Ato3 sono i Consumatori associati, che dieci giorni fa avevano dato una sorta di ultimatum, fissando in ieri il termine ultimo per ristabilire, con interventi mirati, «un minimo di decenza». Constatato che «la situazione di degrado delle strade cittadine resta molto grave», l'associazione si è rivolta alla Procura.

«Il servizio di spazzamento viene effettuato, - afferma l'avvocato Ernesto Fiorillo, presidente di Consumatori Associati - quando va bene, una volta a settimana. I marciapiedi si presentano invasi di cartacce e spazzatura di diverso genere. Ancor più sconfortante, poi, è la situazione del verde cittadino lasciato all'abbandono più totale. Non vi è chi non veda che l'Ato3 s.p.a. sfugge ai propri doveri, omettendo di compiere tutte quelle attività per i quali i cittadini hanno pagato e stanno pagando un prezzo evidentemente troppo alto. Nella condotta della società che ossi si denuncia, si ravvisano di certo gli estremi del reato di omissione di atti di ufficio, e quindi abbiamo chiesto alla Procura di indagare ? conclude - al fine di evidenziare le responsabilità penali esistenti nei fatti lamentati così, si spera, ponendo termine all'ingiustificata condotta posta in essere dalla Ato 3 in spregio alle normative di settore e in palese omissione dei propri compiti».