Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
San Lucido (Cosenza, Calabria) - 11 Maggio 2012

San Lucido, Guardia Costa

San Lucido, Guardia Costa
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
"La Guardia Costiera di Cetraro e Paola: controllano l'impianto di depurazione comunale di Paola"

IN DATA 08 MAGGIO 2012 INTORNO ALLE ORE 13.30 CIRCA, PERSONALE APPARTENENTE ALLA SEZIONE AMBIENTE DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI PAOLA, SU PRECISA DISPOSIZIONE DEL PROCURATORE CAPO DR BRUNO GIORDANO, UNITAMENTE A PERSONALE DI QUESTO COMANDO E DEL DIPENDENTE UFFICIO LOCALE MARITTIMO DI PAOLA, EFFETTUAVA UN CONTROLLO PRESSO IL DEPURATORE COMUNALE DI PAOLA SITO IN LOCALITA' PANTANI AL FINE DI ACCERTARE LA PRESENZA DI UN EVENTUALE SCARICO ABUSIVO DI REFLUI NON DEPURATI.
IL PERSONALE MILITARE OPERANTE, RISALIVA IL TORRENTE LICCIARDO DALLA FOCE SINO AL PUNTO DI SCARICO DEL DEPURATORE AL FINE DI VERIFICARE LO STATO DEI LUOGHI.
CONSIDERATO CHE SIA IN PROSSIMITA' DELLA FOCE CHE LUNGO LE SPONDE DELL'ALVEO VENIVA RISCONTRATA LA PRESENZA - IN QUANTITA' DIFFERENTE A SECONDA DEL PUNTO VISIONATO - DI SCHIUMA VEROSIMILMENTE ASSIMILABILE A QUELLA PROVENIENTE DALLA DEPURAZIONE, IL PERSONALE OPERANTE PROCEDEVA AD EFFETTUARE IL CAMPIONAMENTO DELLE ACQUE E LA SUCCESSIVA CONSEGNA AL LABORATORIO DELL'ARPACAL DI COSENZA PER L'EFFETTUAZIONE DELLE ANALISI DI RITO.
DALL'ACCERTAMENTO SI CONSTATAVA ALTRESI' CHE IL TRATTO DI MARE ANTISTANTE LA FOCE NONCHE' LO SPECCHIO ACQUEO LIMITROFO SI PRESENTAVA VISIBILMENTE INTERESSATO DA FORMAZIONI SCHIUMOSE IDENTICHE A QUELLE RINVENUTE LUNGO L'ALVEO.
SOLO ALL'ESITO DELLA RICEZIONE DELLE ANALISI DI LABORATORIO RICHIESTE SI POTRA' STABILIRE SE TALE PRESENZA SCHIUMOSA SIA CONNESSA A UN MALFUNZIONAMENTO DELL'IMPIANTO DE QUA
L'ATTIVITA' DI QUESTO COMANDO IN MATERIA DI CONTRASTO ALL'INQUINAMENTO MARINO, E' UNO DEI COMPITI PRIMARI D'ISTITUTO DEL CORPO DELLA GUARDIA COSTIERA .
TUTTA L'ATTIVITA' DI MONITORAGGIO DEGLI IMPIANTI DI DEPURAZIONE, CHE HA COINVOLTO TUTTI GLI UOMINI DEL CORPO, SOTTO LA SUPERVISIONE E IL COORDINAMENTO DEL PROCURATORE DR BRUNO GIORDANO, DELLA DIREZIONE MARITTIMA DI REGGIO CALABRIA E DELLA CAPITANERIA DI PORTO DI VIBO VAL. MARINA, E' SEMPRE STATA PARTICOLARMENTE ATTENZIONATA ININTERROTTAMENTE ANCHE DURANTE LA PASSATA STAGIONE INVERNALE E CHIARAMENTE PROSEGUIRA' CON PIU' INTENSITA' NEL CORSO DEI PROSSIMI MESI ESTIVI.
COME NOTO GIA' NEL DECORSO ANNO L'INTENSA ATTIVITA' INVESTIGATIVA PORTATA AVANTI DALLA GUARDIA COSTIERA LUNGO IL TIRRENO COSENTINO HA PERMESSO ALLA LOCALE AUTORITA' GIUDIZIARIA DI EMETTERE ALCUNI PROVVEDIMENTI CAUTELARI IN CARCERE DI DIRIGENTI DI SOCIETA' CHE AVEVANO LA GESTIONE DELLA DEPURAZIONE DI ALCUNI COMUNI COSTIERI.
TUTTAVIA NONOSTANTE I QUOTIDIANI SFORZI PROFUSI DAL PERSONALE DEL CORPO DELLA GUARDIA COSTIERA PER FRONTEGGIARE TALE FENOMENO SAREBBE AUSPICABILE CHE LA CITTADINANZA TUTTA, LADDOVE VENGA A CONOSCENZA DI POSSIBILI IMMISSIONI ABUSIVE DI REFLUI TANTO NELL'ENTROTERRA, CORSI D'ACQUA E LUNGO IL LITORALE, NE DIA COMUNICAZIONE ANCHE ATTRAVERSO I NUMERI TELEFONICI 0982/971415 ? 999495 OPPURE TRAMITE L'EMAIL ISTITUZIONALE uccetraro@mit.gov.it

Più visti della settimanaTutti