Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Francia, Estero - 30 Novembre 2010

Proteste: Studenti contro DDL Gelmini a Montpellier

Proteste: Studenti contro DDL Gelmini a Montpellier
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Comunicato stampa degli studenti fuori sede di Montpellier:

"Noi studentesse e studenti Erasmus italiani a Montpellier, in Francia, comunichiamo il nostro pieno sostegno al movimento di protesta degli universitari e del mondo accademico italiano contro il DDL Gelmini e i relativi tagli ai finanziamenti destinati all' Università pubblica.
 Noi giovani siamo stufi di veder declassato il ruolo della cultura nel nostro Paese e veder smantellata l' istruzione primaria e superiore, attraverso i tagli ai fondi pubblici per scuola e università, le istituzioni fondamentali per la formazione di un popolo libero e cosciente
L' università deve essere un luogo di confronto libero, di progettazione e costruzione del futuro della società, obbiettivi che non possono essere raggiunti senza fondi pubblici per la ricerca e senza possibilità per i ricercatori precari di farsi un progetto di vita
Il nostro governo continua a ragionare in termini quantitativi, parlando di perdite di bilancio in riferimento al sistema educativo, senza chiedersi quali debbano essere gli obbiettivi per il progresso di un corpo sociale.
Vogliamo che il DDL Gelmini venga ritirato, che i finanziamenti destinati alle università private siano destinati all' Università pubblica, che nella finanziaria si taglino i fondi al settore militare per reindirizzarlo all' istruzione
¬†L' atteggiamento dei nostri rappresentanti al governo √® oggetto di scherno ovunque in Europa.Vogliamo un governo che ascolti le richieste dei suoi cittadini, soprattutto i pi√Ļ giovani, che abbia interesse per il futuro della societ√† e della sua sostenibilit√†.
Noi vogliamo delle politiche dal governo italiano degne del contesto europeo. La Francia indirizza il 30% della spesa pubblica all' educazione, finanziando la ricerca ed assumendo nuovo personale docente, questo è un esempio da cui partire. 
Per dare il sostegno alla protesta abbiamo organizzato, lunedì 29 novembre, proprio a Montpellier una manifestazione nella piazza principale della città, "Place de la Comedie", mostrando i nostri striscioni con le nostre parole d'ordine. Il nostro obiettivo era quello di realizzare foto e video da inviare alle varie testate giornalistiche nazionali e locali; unendoci così alle medesime iniziative realizzate dagli studenti italiani presenti in altre parti d' Europa."
 
Coordinamento Erasmus italiani a Montpellier