Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Palmanova (Udine) - 13 Dicembre 2010

Polstrada con 18 nuove Laguna a Palmanova

Polstrada con 18 nuove Laguna a Palmanova
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Consegnate oggi (lunedì 13 dicembre) a Palmanova (Ud) sono destinate alle caserme della Polstrada di Palmanova (Ud), San Donà di Piave (Ve) e Pordenone

Diciotto nuove auto per il servizio sulla rete autostradale

Allestite con dispositivi luminosi, apparati radio ricetrasmittenti, torce, luci d'emergenza, kit per il rilevamento dei sinistri, navigatore satellitare, estintori e maschere antigas, sono già predisposte anche per l'installazione dell'etilometro





Intervenire sulla sicurezza stradale è una delle priorità della Regione e di Autovie Venete e l'impegno, in questo ambito, si sviluppa su due versanti: il mantenimento della rete autostradale in condizioni ottimali da un lato, la stretta sinergia con la Polizia Stradale dall'altro. Lo hanno ribadito con decisione sia il presidente di Autovie Venete Emilio Terpin, sia l'assessore ai trasporti del Friuli Venezia Giulia, nonché vice Commissario per l'emergenza Riccardo Riccardi che oggi (lunedì 13 dicembre) nella caserma della Polstrada di Palmanova, hanno consegnato 18 nuove autovetture (Renault Laguna) per il servizio di pattugliamento in autostrada. Accolti dall'Ispettore Andrea Nutta e alla presenza di numerosi rappresentanti delle Forze dell'Ordine (fra i quali il Questore di Gorizia Pier Riccardo Piovesana e il vice - questore aggiunto di Venezia Marco Fabbro), dei vice - presidenti di Autovie Lucio Leonardelli e Enzo Bortolotti affiancati dai consiglieri Andrea Consorti e Marco Piva, Riccardi e Terpin hanno sottolineato come nei prossimi anni, la collaborazione sarà ancora più importante per garantire la mobilità e la sicurezza durante i lavori per la realizzazione della terza corsia della A4.

"Alla Polizia Stradale va un ringraziamento particolare - ha affermato Terpin - perché pur lavorando in condizioni difficili (sappiamo che l'organico andrebbe potenziato), non si risparmia e dà il massimo".

"La consegna delle chiavi - ha detto Riccardi - non è una cerimonia di rito, ma l'affermazione di un valore condiviso: il lavoro di squadra. E' dalla sinergia e dalla collaborazione, infatti, che nasce l'efficienza, la rapidità e l' efficacia degli interventi effettuati, soprattutto in condizioni di criticità".

Allestite con dispositivi luminosi, apparati radio ricetrasmittenti, torce, luci d'emergenza, kit per il rilevamento dei sinistri, navigatore satellitare, estintori e maschere antigas e predisposte per l'installazione dell'etilometro, sono destinate alle caserme di Palmanova (otto), San Donà di Piave (cinque), e Pordenone (cinque). Quasi un milione di euro l'impegno economico, a copertura del noleggio triennale, a cui si aggiunge il servizio di manutenzione, che viene garantito sempre dalla Concessionaria.

Alle auto per il servizio di routine, se ne aggiungono altre due, una per il compartimento del Friuli Venezia Giulia e l'altra per il compartimento del Veneto, allestite con il sistema "Provida - Scout" che permette la rilevazione della velocità in movimento e la lettura delle targhe.

La consegna delle nuove autovetture, benedette dal parroco di Palmanova don Angelo Del Zotto, completa una serie di forniture di sofisticati strumenti, indispensabili per il controllo e la sicurezza della circolazione come il "Cozart Dds", per verificare se chi guida ha assunto stupefacenti, attraverso un semplice prelievo della saliva e il "police controller", un sistema informatico per l'analisi dei tachigrafi e la prevenzione degli incidenti che permette un controllo costante e rigoroso del rispetto dei limiti dei tempi di guida e di riposo degli autisti dei veicoli pesanti che si è rivelato lo strumento più efficace di prevenzione degli incidenti sulle strade.

La fornitura delle auto, rientra nella convenzione sottoscritta tra il Ministero dell'Interno (Dipartimento di pubblica sicurezza), e la Spa Autovie Venete, stipulata per garantire il servizio di primo intervento in autostrada ai fini della sicurezza e della fluidità della circolazione.

Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, pattuglia continuamente, 24 ore su 24, la rete autostradale e, attraverso i reparti di riferimento per le singola aree territoriali, è a disposizione con pattuglie di "pronto impiego" che vengono usate a integrazione di quelle in servizio di pattugliamento in caso di criticità legate a condizioni atmosferiche particolari o di traffico intenso.

Autovie Venete si occupa anche della costruzione, manutenzione e ristrutturazione delle caserme a servizio della rete autostradale, della fornitura di carburante, dell'assistenza e manutenzione del parco auto, delle infrastrutture, delle apparecchiature radio e telefonia mobile necessarie per i collegamenti tra le auto, le caserme e il Centro operativo autostradale di Udine nonché fra questo e il Compartimento della Polizia stradale di riferimento.