Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Palermo (Sicilia) - 11 Settembre 2017

Palermo – Cosenza La Cavalcata Giudiziaria Del Branco

Palermo – Cosenza La Cavalcata Giudiziaria Del Branco
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp
D I B A TT I T O news
La verità, innanzitutto….
WWW.DIBATTITONEWS.COM
PALERMO – COSENZA LA CAVALCATA GIUDIZIARIA DEL BRANCO BRASILE. DI SCENA ANCORA LUI. IL MEMBRO DEL BRANCO ROSARIO BASILE.
Pubblicato il 11 settembre 2017
Corruzione, Mafia, Massoneria
basile rosario, IVRI, ksm, SICURSERVIZI
Commenti: 0
PARTE TERZA. CONTINUA.

basileE’ difficile almeno per me definire il falso e reticente testimone ROSARIO ovvero l’avvocato dal linguaggio zoppicante quale, ad esempio, faccia di bronzo. In tal caso indirizzerei una sconcertante offesa ai bronzi di Riace fatta eccezione per il “cucchiaione”. Potrei provare a concimarlo. No! Il concime specie di vacca arricchisce gli ortaggi per la gioia del palato e di conseguenza per il benessere delle viscere. Forse, con riserva, faccia di dietro. Puntualizzo, poiché mi pare che abbia sorvolato il P.M. e non il Giudice, qual è la posizione verticale dell’ìngravidatore arrestato assieme ai suoi sgherri cui affidò il compito di fare abortire traumaticamente la ragazza a suon di calci e pugni tanto da farla ricorrere spesso e malvolentieri al pronto soccorso ospedaliero. Lui, il mentitore, o peggio, il reticente e falso testimone in sostanza è il capo del gruppo corrotto e corruttore colluso con pezzi importanti dello Stato e con boss mafiosi. Allora, nel 2014 il gruppo Ivri è incorporato al gruppo biks s.p.a (ksm s.p.a,.Sicurtransport s.p.a.,,Società Operazioni di Sicurezza s.r.l., istituto di vigilanza Argo S. r. l), facente capo al BRANCO. Il gruppo ksm, Sicurcenter, Sicurtransport, Argo, I.v.r.i.. Hermes, s.o.s, ksm service, poi Serfid, è cosa di Di Paola braccio destro del branco. Metronotte Catania è affidata a tale SCRIMA già proprietario dell’istituto Sicurservizi di Palermo e altri. Il gruppo nel 2015 ha conseguito risultati di bilancio significativamente superiori rispetto alle previsioni. Da qui la quotazione in borsa e via su CYBER-SECURITY E ANTITERRORISMO IN PARTNERSHIP, con l’israeliana Lotan HLS & Defense, su tutto il territorio nazionale. La famiglia di “cosa loro” BASILE, con BIKS GROUP SICURTRANSPORT, KSM E IVRI), tocca un giro d’affari quasi di quattrocento milioni di euro. Dopo l’arresto del falso testimone Rosario Basile, il quale non dichiara al Giudice di essere candidamente sporco prima e dopo il 19 settembre 2016 – molto prima del rinvio dell’udienza da parte del giudice – per via dell’ingravidamento, probabilmente dopo l’ingerimento di viagra dello smemorato a suo piacimento Rosario Basile, di una sua giovanissima dipendente: la signorina Valentina Giunta – nel gruppo I.V.R.I. si registrano dei cambiamenti nell’inutile tentativo volto a ripulire inutilmente l’immagine sporca del grande ultrasettantenne Rosario Basile. Il quale interrogato dal PM riferisce di non essere mai stato indagato o arrestato o d’aver avuto problemi con la legge. Quindi ai vertici del gruppo v’è un cambio d’incarichi, e comunque a prescindere, il padrone assoluto è lui. Chi? Il reticente e falso testimone davanti al Giudice d’udienza!

Francesco Gangemi

***************************************************************************

AVV. PARTE CIVILE MAGNI

AVV. P. C. MAGNI – Sì. Buongiorno signor Basile. Mi pare che anche alle domande del Pubblico Ministero abbia già risposto, quindi chiarito tutto. A me interessava che approfondisse un attimo uno degli uno di questi, che in realtà sono perché poi è vero che si dilunga, il Gangemi, tra copertina e innanzitutto tra le pagine successive, relativo all’appalto di Trani lei … quindi innanzitutto prima diceva che la cosa che l‘ha più colpita, è stata l’accusa di connivenze con la mafia, giusto? – P. OFFESA BASILE R. – C‘è stata una qualche cosa che intanto non riguarda KSM, e poi nessuno è stato indagato come dirigente su Trani. Non mi risulta che non… c‘è nessuno indagato. – AVV. P. C. MAGNI – La domanda … Appunto, perché … prima ricapitolavo. Prima diceva … P. OFFESA BASILE R. – Trani, comunque, non è KSM, in ogni caso. – AVV. P. C. MAGNI – Ok. Però è legata al gruppo che lei ha guidato fino a qualche mese va, a Ivri. – P. OFFESA BASILE R. – No, io dal 2013 ho fatto altre cose, poi, successivamente. – AVV. P.C. MAGNI – Benissimo. –P. OFFESA BASILE R. – Mi sono occupato, poi, di Ivri, che, diciamo, è un progetto globale di sicurezza, dove si parla di cyber security, tutta una serie di altre cose… AVV. P.C. MAGNI – Che raggruppa diverse società di ... – P. OFFESA BASILE R. – C‘è una holding, che poi, diciamo… AVV. P.C. MAGNI – Società sempre nel settore della sicurezza. – P. OFFESA BASILE R. – Sì. Sì…AVV. P.C. MAGNI – Quindi, lei ha fatto prima riferimento alle accuse di … per cui alla KSM sarebbero stati... i dirigenti della KSM sarebbero, appunto, collusi con la Mafia e quindi quest:o è quello che ha dichiarato prima. Inoltre… – P. OFFESA BASILE R. – Non avremmo l’autorizzazione prefettizia. – AVV. P. C. MAGNI – … in questo articolo, però … i n uno di questi articoli, però, si fa, per esempio, riferimento al fatto che alcuni affiliati di clan mafiosi sarebbero stati assunti alle dipendenze della KSM, o comunque aziende del gruppo . Le risulta che sia mai stato … – P. OFFESA BASILE R. – Ma può essere mai? Che io sappia, no… AVV. P.C . MAGNI – Quindi, che le i sappia, no. – P. OFFESA BASILE R. – Anche perché le dico una cosa: chi lavora con noi deve ottenere un decreto di nomina a guardia particolare giurata, che ha tutta una serie di requisiti, altrimenti il decreto di nomina non glielo danno e non può lavorare. Debbono avere gli stessi requisiti dei Carabinieri . Per cui in definitiva lei assume una persona, è al vaglio intanto, della questura e poi il Prefetto rilascia un decreto di nomina. Per cui prendere una persona che ha di queste cose. Cioè, per quanto mi riguarda, debbo rispondere che non mi risulta, insomma, va. – AVV. P.C. MAGNI – Ok. Ultimo appunto. Il riferimento a facevo a Trani, alla Puglia, è perché in uno di questi articoli il Gangemi dice che, se non sbaglio la Sicurcenter, o una società, comunque, a questa riconducibile, si sarebbe aggiudicata un appalto, appunto a Trani, mediante corrutele. – P. OFFESA BASILE R.- Io questo…intanto diciamo che…parliamo di Sicurtransport, di Sicurcenter che non hanno nulla a che vedere. Però debbo dire che nessun dirigente, nessuna persona è stata coinvolta a livelli, diciamo , medio – alti in questa vicenda. C‘è stata una vicenda che ancora credo che sia … ma mi pare che sta cosa è finita nel nulla, insomma,che io sappia. Però che io sappia non è una cosa;che personalmente conosco. Però, que!lo le posso affermare, ch e non c‘è nessuno, diciamo della KSM o delle persone della famigli a Basile, che sono indagate in questa vicenda. – AVV. P C. MAGNI – Perfetto. Questo volevo sapere , grazie. G IUDICE – La cosa di Trani , la vicenda era di Trani, giusto?

AVV. P. C. MAGNI – Sì, di Trani. – GIUDICE – Avvocato Naccarato, a lei la parola.

AVV. DIFESA NACCARATO

AVV. DIFE SA NACCARATO – Sì, qualche precisazione. Avvocato …Avvocato Basile? –P.OFFESA BASILE R. – Sì. AVV. DIFESA NACCARATO – È un collega. Senta, quindi lei alla epoca dei fatti ricopriva alcune cariche per la Sicurcenter e la. – P. OFFESA BASILE R. – Nella Sicurcenter mai ricoperte cariche. Sicurcenter. — AVV. DIFESA NACCARATO – Mai ricoperte cariche. – P. OFFESA BASILE R. – Mai ricoperte cariche. – AVV. DIFESA NACCARATO – La Sicurcenter che tipo di società è? – P. OFFESA BASILE R. – La Sicurcenter è una società che fa lo stesso lavoro, ma è ablitata… – AVV. DIFESA NACCARATO – No, dico che tipo di società è? – P. OFFESA BASILE R. – Cos‘è? Una s… credo che sia una SPA o SRL. Può rispondere meglio Basile Luciano a questa domanda AVV. DIFESA NACCARATO – Ok. – P. OFFESA BASILE R. – Cioè, posso dire le cose che so. Se a lei interessa saperle, non ho nessun motivo … – AVV. DIFESA NACCARATO – Quindi lei, nell’ambito del gruppo Sicurcenter … – P. OFFESA BASILE R. – Io sono stato…in KSM, sono stato fino al 2013, sono stato amministratore…sono stato Presidente del Consiglio di Amministrazione…AVV. DIFESA NACCARATO – Della? – P. OFFESA BASILE R. – Fino al 2013. – AVV. DIFESA NACCARATO – No, di quale società? – P. OFFESA BASILE R. – KSM. – AVV. DIFESA NACCARATO – KSM. L ‘artico fa riferimento, se è questo quello che le ha fatto veder e il Pubblico Ministero, i collegamenti con…P. OFFESA BASILE R. Se me lo mostra, le dico se è lo stesso. – AVV. DIFESA NACCARATO – (voci sovrapposte) (inc.) Sicurcenter di Basile. – P. OFFESA BASILE R. – Era il falso perchè… – AVV. DIFESA NACCARATO – Va bene. – P. OFFESA BASILE R. – Sicurcenter di Basile … per lo meno Basile Rosario, no… – AVV. DIFESA NACCARATO – Sì, ma io non le avevo fatto una domanda. Questo è il titolo. Ecco, allora, si fa riferimento alla Sicurcenter di Basile. Ora, la Sicurcenter, all’epoca, ecco, di questo articolo, era rappresentata da chi? – P. OFFESA BASILE R. – C‘era l‘onorevole Stefano De Luca, Basile Luciano .. . questi erano …AVV. DIFESA NACCARATO- Basile Luciano chi sarebbe? – P. OFFESA BASILE R. – Uno dei testimoni che – AVV. DIFESA NACCARATO- Ed è un suo parente? – P. OFFESA BASILE R. – Mio figlio… AVV. DIFESA NACCARAT.O. Suo figli o. Quindi era tra gli amministratori? – P. OFFESA BASILE R. – Credo di sì. Ora o era il direttore o era l’amministratore – AVV. DIFESA NACCARATO– Va bene, dopo lo chiederemo… P. OFFESA BASILE R. – Va bene, dopo. Si. – AVV. DIFESA NACCARATO – Si fa riferimento … – P. OFFESA BASILE R. – Non è indagato. Non è nemmeno indagato. – AVV. DIFESA NACCARATO – No,no,no,infatti non è questo il punto. La domanda è altra. Che a lei risulti, su questa operazione di Trani, vi erano indagati non arrestati che lavoravano per la Sicurcenter? – P. OFFESA BASILE –mi pare di aver letto che c’era mi pare qualche diciamo locale, che aveva avuto qualche problema. – AVV. DIFESA NACCARATO – Che era legato a questa operazione? – P. OFFESA BASILE R. – Ma no all‘operazione. Ma intanto l’operazione Trani qual è? Me la descriva, perché io non la so. – AVV. DIFESA NACCARATO– Si fa riferimento… – P. OFFESA BASILE R. – Ho letto sulla stampa che… –AVV. DIFESA NACCARATO – No…- P. OFFESA BASILE R. – … che è venuta fuori … – AVV. DIFES A NACCARATO – da delle, ovviamente, circostanze precise. Il giornalista dice: “Lo scorso dicembre, il giudice per le indagini fa riferimento ad un arresto di sei persone e di altrettante sette persone che sarebbero state indagate a piede libero per una serie di reati”. E ovviamente cita anche la Sicurcenter; in quanto un dipendente… – P. OFFESA BASILE R. – Scusi, essere indagati é una cosa… – AVV. DIFESA NACCARATO – No, le … – GIUDICE – Senta la domanda. – AVV. DIFESA NACCARATO- La domanda è questa qua. – P. OFFESA BASILE R. Me la formuli precisa, che posso rispondere. – GIUDICE – Sì, sì, sì. – AVV. DIFESA NACCARATO – Adesso le ho descritto qual è il fatto … – GIUDICE – Lo scenario.

– AVV. DIFESA NACCARATO – di interesse dell’articolo. Ok? – P. OFFESA BASILE R. Si,sì. – AVV. DIFESA NACCARATO – Che lei sappia, all’epoca di questa indagine, che è stata riferita sui giornali, poi se la conosce o non la conosce sa un suo dipendente o persona che

che… – P. OFFESA BASILE R. – No, un mio dipendente no, perché io le ho precisato… AVV. DIFESA NACCARATO – Si. Allora, di una persona che lavora per la Sicurcenter , che è riconducibile al personale della Sicurcenter, possa essere stato indagato in questa indagine? Cioè, è verosimile oppure no? Se lei lo sa. – P. OFFESA BASILE R. – Verosimile … – AVV. DIFESA NACCARATO- Se lei lo sa. – P. OFFESA BASILE R. – No, intanto. Ripeto, io non mi occupo e KSM non ha nessun legame con Sicurcenter, tranne che uno dei miei figli si occupa di Sicurtransport, Sicurcenter. Poi per quanto riguarda i particolari di questa cosa, io posso dire quello che ho letto sui giornali, come quello che ha letto lei. Che c’è stato … ma abbiamo settemila dipendenti in Italia, le dico, quindi che lei vuole che io sappia… – AVV. DIFESA NACCARATO – Quindi non esclude. – P. OFFESA BASI LE R. – Non escludo. – AVV. DIFESA NACCARATO – Non lo esclude. – P. OFFESA BASILE R. – Ma per quello che può valere, non lo escludo. – AVV. DIFESA NACCARATO – Certo, per quello che può valere in questo processo. – P. OFFESA BASILE R. – Cioè, non è che sono una persona che ho un… – AVV. DIFESA NACCARATO – Ma comunque, a me interessa questo: non lo esclude che p ossa essere in questa indagine, una persona. – P. OFFESA BASILE R. – Dipendente, diciamo, di livello sesto nella cosa? Può essere. Ma dipendenti di un certo livello, no. – AVV. DIFESA NACCARATO – Perfetto. Non mi interessa altro. – P. OFFESA BASI LE R. – Cioè, che possano avere incarichi. – AVV. DIFESA NACCARATO – Non mi interessa altro. Quindi, per quanto riguarda la KSM, va beh, ci ha già riferito che è rappresentata da suo figlio, quindi all’epoca dei fatti … – P. OFFESA BASILE R. – All’epoca dei fatti … – AVV. DIFESA NACCARATO – Quindi poi domanderemo a suo figlio. Va bene, non ho altre domande.

GIUDICE – Pubblico Ministero? – P.M. – Nessuna domanda. – GIUDICE – Grazie, può accomodarsi. – P. OFFESA BASILE R. – Posso andare?… – GIUDICE – Sì, sì, sì. – P. OFFESA BASILE R. – Grazie. – GIUDICE – Prego. Esaurita la deposizione il testimone viene congedato… P. M. Presidente, per quanto mi riguarda, io posso rinunciare agli altri due.

io posso. – GIUDICE – E però Luciano pare che sia importante, no?. – P. M. – Solo per l’aspetto che ritiene il Difensore … – GIUDICE – No, è la storia … dirigeva … P .M. – E va bene, e allora lo si richiama.

CAVALCATA GIUDIZIARIA – FINE PARTE TERZA – CONTINUA

A cura di Francesco Gangemi

*************************************************************************************

“CU I PICCIULI RISOLVI TUTTO”
COSI’DISSE IL MEMBRO DEL BRANCO FILIPPO BASILE
“… questo è sindacalista della UIL!… MOGLIE F: simpatico (a mo di sfottò ndr)… FILIPPO:eh?… moglie F: simpaticuu… FILIPPO: Uehhhh…. MOGLIE F: questi fanno LA PARTE I SINDACALISTI, POI SI FANNO GLI AFFARI SUOI…. FILIPPO: AI DUBBI TU! CON I SOLDI RISOLVI TUTTO …MOGLIE F: EH?…FILIPPO: “CON I PICCIULI (SOLDI NDR) RISOLVI TUTTO! Con i sindacalisti minchia, è un bordello per avere qualcosa in cambio. (QUINDI COME DICE FILIPPO LUI CON I SOLDI CORROMPE TUTTI.) FILIPPO: vedi stu coglione, ci aveva scritto a noi, praticamente (interrompe per un attimo il discorso perché si incazza per aver commesso una violazione del codice della strada, che tra l’altro come dice lui se ne fotte ormai l’ha fatta ndr)… MOGLIE F: quindi che aveva scritto?… FILIPPO: che noi ricattavamo la gente per andare a lavorare.. FILIPPO: a me mi scrive la minchia, in tanto io ti smentisco subito ti smentisco, dicendoti che noi non abbiamo ricattato nessuno, ci stranizzano i tuoi che ricattano la gente che va a lavorare, rompono la minchia dicendo che non scioperano, questi che discorsi sono come gli ho detto… MOGLIE F: farfuglia, li devi mandare tutti a casaaaaa… FILIPPO: io ho detto a mio padre (Rosario Basile ndr) che qualche licenziamento si deve fare (NDR COME IL MIO COSI’, LICENZIAMENTO FINTO A OPERA DI QUESTI TIZI CHE DENUNCIO DA ANNI, E I PECORONI HANNO PAURA E NON REAGISCONO ALLE ANGHERIE? ndr) si deve faree… FILIPPO: si deve fare. La gente lo deve capire cosa vuol dire… MOGLIE F: lo devono capire, si deve fare, la gente lo deve capire cosa significa restare a casa… FILIPPO: lo deve capire, io su questo sono deciso… MOGLIE F: io farei a giro, ora vi mando tutti a casa e voglio vedere come la pensate, ora comincio con i tagli, come conviene a me…”.

Orbene, lo stralcio della “TRASCRIZIONE” di cui sopra è stata pubblicata da “Il Dibattito” su input del coraggioso signor Gioacchino MATTIOLO. Il quale, s’è categoricamente rifiutato di barattare con il branco e i suoi adepti la sua dignità in cambio della sua riassunzione in servizio. Il Branco è probabile che abbia confuso il signor MATTIOLO con il LO PICCOLO e con quel disonesto del SAVASTA. Il primo riassunto in servizio dal BRANCO per cucirgli la bocca, il secondo premiato sempre dal BRANCO con i gradi tenente per aver lui fraudolentemente accorpato l’istituto di Vigilanza “IL DETECTIVE”, fondato dal compianto CORIO Antonio, nella KSM.

Mi chiedo perché il dottore antimafia INGROIA difensore della mafia, bocciato nella sua scalata al Parlamento, non è stato presente nelle udienze di cui alle “Cavalcate giudiziarie”. Popolo disattento nella quarta edizione della Cavalcata ti chiarirò il mistero della sua architettata assenza.

Al prossimo.

Francesco Gangem