Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Tarquinia (Viterbo, Lazio) - 16 Maggio 2011

Oltre 5mila persone a "Fiori e Luci per l'Arte".

Oltre 5mila persone a
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Grande successo di pubblico e di critica per la 2ª edizione di "Fiori Luci per l'Arte". In tre giorni la manifestazione organizzata dal Comune di Tarquinia ha visto oltre 5mila presenze, nonostante il cattivo tempo che ha caratterizzato la giornata di domenica 15 maggio. Tra le iniziative più apprezzate lo spettacolo delle fontane danzanti Acqua e Fuoco in un Vortice di Emozioni dell'azienda Viorica, con un pubblico di 1500 persone affascinate dai giochi dei due elementi; Cristallofonia, il concerto per bicchieri musicali con Robert Tiso; il racconto in musica della storia del Paese con Note di Un'Itàlia; e lo spettacolo teatrale L'attesa della compagnia Atmo, con stupefacenti effetti pirotecnici. Notevole l'affluenza di persone ai laboratori artistici di Giovanni Calandrini, Patrizio Zanazzo e Omero Bordo e alla mostra Rocca Scannacavalli, curata da Sharry Ward. «Mai come in questa occasione Tarquinia ha mostrato tutte le potenzialità di città d'arte. ? afferma l'assessore ai Lavori Pubblici Anselmo Ranucci ? "Fiori e Luci per l'Arte" è stato il frutto di un grande lavoro di squadra, che ha coinvolto gli assessori al Turismo e alla Cultura Sandro Celli e Angelo Centini: il primo ha coordinato in modo egregio le parti promozionale e informativa della kermesse insieme allo staff dell'Infopoint e delle guide turistiche dell'associazione Artetruria; il secondo, in collaborazione con il responsabile degli uffici Giovanni Sartori, ha seguito la parte amministrativa. Un plauso va inoltre al direttore artistico Sirio Rotatori, alle associazioni culturali, agli artisti e agli operai che hanno allestito le scenografie degli spettacoli. Rivolgo poi un ringraziamento agli sponsor, a Bruno De Sanctis che, gratuitamente, ha aperto le porte del parco Felice De Sanctis, e alle aziende Serre Albani, Vivai dell'Argento e Max Fiori, curatrici degli addobbi floreali. Un encomio infine va al gruppo antincendio della Protezione Civile comunale e all'AEOP, che ha garantito il servizio d'ordine». Consensi anche per le esposizioni organizzate dalle associazioni Zinghereria, La Lestra e la Pro Loco, per le visite guidate al torrione detto di "Matilde di Canossa", alla chiesa di Santa Maria in Castello e a torre Barucci, e per gli spettacoli degli artisti di strada, per le esibizioni di pizzica del gruppo LI UAI e per i concerti dei Tequila's e di Franco Stefani.

Più visti della settimanaTutti