Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Novara, Piemonte - 31 Gennaio 2012

Neve e freddo siberiano fino a meta' febbraio

Neve e freddo siberiano fino a meta' febbraio
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
E' allerta neve e ghiaccio in tutto il centro-nord, con l'arrivo oggi di una perturbazione che porterà temperature polari e nevicate anche in pianura: condizioni di maltempo che dureranno fino a metà febbraio. A Torino pronti mille spalatori delle squadre anti-ghiaccio. Nell'Europa dell'Est l'ondata di gelo ha causato già decine di morti.

PROTEZIONE CIVILE ROMA,TRA GIOVEDI' E VENERDI' RISCHIO NEVE - Prosegue lo stato di attenzione diramato alle strutture operative della Protezione civile del Campidoglio che sta monitorando la situazione meteorologica in contatto con il Dipartimento Nazionale e il Centro funzionale regionale.

"Le più recenti stime formulate dai tecnici - ha detto il direttore della Protezione civile di Roma Tommaso Profeta - prevedono neve a quota 300/400 metri con ripercussioni, a partire da questa notte, nelle zone dell'hinterland di Roma e nel Viterbese; nella notte tra giovedì e venerdì invece la quota di rischio potrebbe abbassarsi ulteriormente, interessando dunque anche la Capitale".

Quindi, "la Protezione civile del Campidoglio - ha aggiunto - ha prorogato lo stato di attenzione per tutte le strutture operative in particolare per quanto attiene al rischio legato alla formazione di ghiaccio nelle ore più critiche. Nella serata di ieri abbiamo distribuito 100 tonnellate di sale, di cui saranno cosparse le strade di grande viabilità e quelle di competenza municipale, mentre una task force di 300 operatori del volontariato e del Servizio Giardini provvederà alla salatura dei punti più soggetti alla formazione di ghiaccio, quali: ingressi e uscite dei Pronto soccorso, Asl, scuole ed aree pertinenziali di fontanelle e nasoni".

Inoltre, "questa mattina - ha concluso - abbiamo verificato il funzionamento dei dispositivi di intervento convocando una riunione alla presenza dei rappresentanti della Polizia Roma Capitale che, anche questa sera, rafforzerà i controlli nelle zone più critiche. Per il coordinamento delle attività e dei dispositivi di attenzione è stato rafforzato anche il personale in servizio presso la Sala Operativa di Porta Metronia che può essere contattata al numero verde 800.854.854".

FREDDO INTENSO IN TUTTA LA CALABRIA, IN SILA -6 - Freddo intenso in tutta la Calabria dove non mancano anche piogge sparse e raffiche di vento. In Sila la temperatura è di - 6 gradi. Nevischio viene segnalato nella zona di San Giovanni in Fiore e Spezzano della Sila, nel cosentino. Sul tratto calabrese dell'autostrada A3 e sulle statali non ci sono problemi alla circolazione. Tutti gli impianti sciistici della Sila sono aperti e da domenica scorsa c'é la presenza di moltissimi turisti.

LIGURIA SOTTO ZERO, PRIMI FIOCCHI NEVE A GENOVA - Temperature in picchiata in tutta la Liguria e primi fiocchi di neve a Genova. La prevista ondata di freddo siberiano ha fatto scendere il termometro di una decina di gradi rispetto alla scorsa settimana. Secondo le rilevazioni dell'Arpal, l'Agenzia regionale per l'ambiente ligure, in questo momento l'80% delle province di Genova e Savona ha toccato gli zero gradi. La minima è stata registrata nella notte sul monte Settepani, sulle Prealpi marittime in provincia di Savona, dove il termometro ha fatto segnare secondo Arpal i -10 gradi. Meno 9 gradi sull'Alpe di Vobbia (Genova) e a Sassello (Savona). Per affrontare l'emergenza freddo, il Comune di Genova ha deciso di chiudere tutte le scuole alle ore 14. La Croce Rossa ha potenziato l'assistenza ai senza fissa dimora.

fonte Ansa