Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Mesoraca (Crotone, Calabria) - 30 Marzo 2018

Mesoraca, costruzione abusiva a villaggio Fratta

Mesoraca, costruzione abusiva a villaggio Fratta
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp
Al posto di una baracca preesistente un bracciante agricolo di Mesoraca ha costruito un fabbricato in calcestruzzo armato con copertura a tetto avente una superficie di circa 100 m 2 , completo di veranda. L’autore non aveva alcun titolo legittimante l’edificazione, neanche una concessione di diritto di superficie. Ciò è emerso dagli accertamenti effettuati presso l’ufficio tecnico comunale. La costruzione sarebbe stata realizzata negli ultimi mesi dello scorso anno.

È verosimile che essa sia abitata senza carattere di continuità, per svago o appoggio durante i fine settimane e le vacanze. L’autore dell’abuso, un cittadino di Mesoraca di 38 anni è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone per invasione di terreno, abuso edilizio e violazione della normativa ambientale. Si evidenzia, infatti, sulla base degli accertamenti avviati che egli non avrebbe alcun titolo ad occupare il terreno comunale. L’abusivismo edilizio è una delle piaghe che flagellano il territorio del Crotonese, talvolta sfregiando aree di elevato pregio ambientale e paesaggistico. L’assenza di una visione unitaria del paesaggio e del territorio vanifica o limita la pianificazione, con riflessi negativi sul valore del costruito e sulla qualità della vita. L’abusivismo comporta anche l’evasione di tributi creando condizioni di non equità tra i cittadini. Per tali motivi l’azione preventiva e repressiva a tutela dell’ambiente e del territorio svolta dai militari del Gruppo Carabinieri Forestale Crotone continuerà nei prossimi mesi. Con l’obiettivo di rendere più efficace l’attività dei carabinieri forestali si invitano i cittadini a segnalare, con spirito di responsabilità, eventuali abusi edilizi commessi nel territorio.