Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Padova, Veneto - 3 Maggio 2008

La notizia sul Corriere del Veneto

La notizia sul Corriere del Veneto
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Le incredibili corse con l'auto documentate in esclusiva da un video su YouReporter.it diventano notizia sui principali quotidiani del Nord-Est. Qui vedete uno screenshot della pagina 8 del Corriere del Veneto. Segue l'articolo a firma di Alberto Gottardo.
RUBANO - Le strade della
zona artigianale di Rubano
da qualche settimana si
sono trasformate in una sorta
di improvvisato autodromo.
La voce girava già da
tempo, a dar prova delle corse
in pieno giorno è il sito
www.youreporter.it. Nel filmato
e nelle foto si vede una
vecchia Opel Kadett con tanto
di colori, numero e sponsorizzazioni
da corsa, che impegna
la rotatoria di via Pacinotti
in quarta marcia piena.
Il rombo del motore e la
sbandata controllata fanno
venire la pelle d'oca al pensiero
che in quello stesso momento,
se lo stesso incrocio
di strade fosse attraversato
da un altro automobilista o,
peggio, da una persona in
moto, lo scontro sarebbe inevitabile.
L'automobilista si
ferma alla fine del rettilineo,
si gira, e si ferma a fondo
strada. Dà di nuovo gas per
pulire per bene il carburatore
e poi dopo aver spinto fino
in fondo il piede sull'acceleratore,
ripete la pericolosissima
«impresa» in senso inverso.
Il tutto sotto gli occhi allibiti di alcuni dipendenti
delle aziende vicine e l'obbiettivo
della telecamera che
ha ripreso tutto ed immesso
foto e filmato online. Oltre all'Opel
Kadett del filmato ci
sarebbe un'altra auto che si
esibisce in questi «drift», come
vengono definite dal popolo
della rete questo tipo di
spacconate su quattro ruote.
Si tratta di una Bmw serie
tre nera. Macchina diversa,
stesso copione: anche in questo
caso lo scorso 25 aprile
l'auto nera imboccava via Pacinotti,
faceva perno sullo
scalino della rotatoria e, dopo
aver tirato il freno a mano
e fatto sbandare il veicolo,
il guidatore concludeva la
bravata con un testacoda. Di
questo secondo mezzo sparato
a tutta velocità di giorno
in una via dove il limite di velocità,
in teoria è di 50 chilometri
all'ora, non c'è il filmato.
Ma i segni lasciati dai copertoni
sull'asfalto della strada
della zona artigianale non
lasciano dubbi: le linee parallele
che si intrecciano e tracciano
una sorta di lungo serpentone
nero. «E' sconcertante
vederli fare a tutto gas
le rotonde- scrive il cittadino
di Rubano che ha inserito
i l v i d e o e l e f o t o s u
www.youreporter.it - Come
se questo tratto di strada della
provincia di Padova fosse
diventata una pista dell'autodromo
». Un tempo sulla rete
i ragazzi mettevano i filmati
delle loro bravate per autocelebrare
un momento di sconsideratezza.
Ora chi ha un
po' più di buon senso usa lo
stesso mezzo per denunciare
le follie al volante. Il video e
le foto sono lì: in attesa che
anche i carabinieri ed i vigili
urbani della zona si occupino
della vicenda.
Alberto Gottardo