Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Padova (Veneto) - 14 Novembre 2017

La Georgia,nuova frontiera dell'archeologia.NATALEmusei 2017

La Georgia,nuova frontiera dell'archeologia.NATALEmusei 2017
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp
Padova, Musei Civici agli Eremitani-Sala del Romanino
21 dicembre 2017, ore 17.30

In occasione delle Festività Natalizie, l'Assessorato alla Cultura propone una serie di attività per tutti i cittadini, fra i quali alcune conferenze e incontri culturali.
L'incontro con Elena Rova, dell'Università di Venezia-Ca' Foscari, avrà come titolo "Culla del vino e terra del vello d'oro. La Georgia, nuova frontiera dell'archeologia".
L’Università di Venezia e il Museo Nazionale di Tiblisi operano da alcuni anni in Georgia, stato caucasico affacciato sul Mar Nero. Qui, secondo gli antichi, era situata la Colchide, mitica patria delle Amazzoni dove si sarebbero recati gli Argonauti alla ricerca del vello d’oro, il famoso manto dell’ariete alato che aveva il potere di guarire dalle ferite.

Ad Aradetis Orgora le indagini archeologiche hanno riportato alla luce un grande ambiente rettangolare, al cui interno erano situati una giara e due vasi a forma di animale, datati intorno al 3000 a.C.
Uno di essi conservava grani di polline di vite. Si tratta, forse, di oggetti legati a una ritualità di cui sfuggono i contorni, ma che potrebbe costituire l’antefatto dei banchetti tradizionali georgiani, durante i quali si consuma ancora oggi del vino con bicchieri ricavati da corni di animale, in un contesto di brindisi rituali.

Informazioni
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

Musei Civici agli Eremitani
Museo Archeologico
tel. 39 049 8204572
museo.archeologico@comune.padova.it