Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
San Gimignano (Siena, Toscana) - 21 Gennaio 2011

L'uomo disperato minaccia col coltello il sindaco

L'uomo disperato minaccia col coltello il sindaco
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
di Giorgio Mancini
SAN GIMIGNANO (Siena). Arrestato l'uomo che, nove giorni fa, aveva minacciato di buttarsi dal tetto. Ora, ha minacciato il sindaco con il coltello. Lo stesso uomo, disperato per le sue condizioni economiche precarie, che alcuni giorni prima aveva minacciato di gettarsi dal tetto del Comune di San Gimignano, mettendo in allerta squadre di Vigili del fuoco e di Carabinieri, oggi, 21 gennaio, ha estratto un coltello del tipo da macellaio e, dopo aver minacciato atti autolesionistici, sempre con il coltello, ha minacciato il sindaco della città delle torri. Sono intervenuti i Carabinieri di San Gimignano, coadiuvati da quelli della vicina Poggibonsi, e l'uomo è stato arrestato. Giuseppe, questo il nome del sangimignanese originario del sud, cinquantenne, invalido, disoccupato, separato e con lo sfratto dall'abitazione. Una situazione diventata estremamente esplosiva. Infatti, l'uomo si era recato dal sindaco accompagnato da un assistente sociale, per chiedere l'aiuto dell'amministrazione comunale, presentando una serie di bollette di utenze da pagare. Ai problemi amministrativi sollevati dai suoi interlocutori, per tutta risposta Giuseppe ha tirato fuori il coltello, ma, al momento dell'intervento dei Carabinieri, non ha opposto resistenza e si è consegnato ai militari dell'Arma, che lo hanno dichiarato in arresto.