Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Ischia (Napoli, Campania) - 15 Settembre 2009

Liceo In Mercato Comunale: Clamorosa Protesta A Ischia

Liceo In Mercato Comunale: Clamorosa Protesta A Ischia
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Foto scattata da Gennaro Savio, Direttore di PCIML-TV, www.pcimltv.blogspot.com. Per contatti: pcimltv@alice.it - gennarosavio@gmail.com
Diritto alla scuola calpestato e svendita dei beni comunali
CLAMOROSA PROTESTA DEGLI ALUNNI DELLO SCIENTIFICO DI ISCHIA MENTRE GLI AMMINISTRATORI VENDONO PARTE DEL CENTRO POLIFUNZIONALE: CHE VERGOGNA!!!

di Gennaro Savio *

Da anni il Liceo Scientifico di Ischia utilizza come istituto scolastico una struttura che fu realizzata nel Comune di Lacco Ameno per ospitare i nuovi locali del mercato comunale. Si, avete capito bene, i ragazzi del Liceo Scientifico di Ischia fanno lezione all'interno di un mercato ortofrutticolo: che vergogna! Stanchi delle false promesse che puntuali giungono in campagna elettorale dai vari politici di centrodestra e di centrosinistra, martedì sera 15 settembre 2009, decine e decine di studenti del Liceo Einstein, in occasione dello svolgimento del Consiglio comunale, si sono ritrovati sotto il Municipio di Ischia per gridare la propria disapprovazione verso l'Amministrazione comunale di Ischia e quella della Provincia di Napoli che per l'ennesimo anno scolastico non hanno ancora consegnato una sede definitiva e dignitosa ai ragazzi dello Scientifico. Duri sono stati i cori rivolti contro gli Amministratori ischitani che si udivano sin dentro la Sala consiliare dove, chi prendeva la parola, aveva enorme difficoltà a farsi sentire.
Ma se il Liceo Scientifico piange, di certo il Liceo Classico non ride. Infatti, nel mese di agosto, l'Istituto di via Michele Mazzella è stato dichiarato completamente inagibile dopo che già al termine del precedente anno scolastico ne era stata inibita una consistente parte dello stabile. Attualmente gli alunni stanno facendo lezioni di pomeriggio presso la Scuola Media di Ischia che però ha dato la propria disponibilità ad ospitarli solo per poche settimane, perché poi avranno inizio dei corsi pomeridiani. A questo punto quindi, oltre a soddisfare le esigenze dei ragazzi dello Scientifico, c'è da assecondare anche quelle degli alunni del Classico. Ed è qui che iniziano i problemi perché si vocifera che i ragazzi del Liceo Classico troverebbero ospitalità, almeno per gli oltre due anni che occorrerebbero per mettere in sicurezza l'Istituto di via Michele Mazzella, presso il Centro polifunzionale di Ischia, lo stesso che invece era stato promesso agli alunni dello Scientifico i quali saranno costretti a continuare a studiare all'interno del mercato comunale di Lacco Ameno. Una situazione, questa, che ha dell'incredibile e che sta creando una vera e propria guerra tra poveri cioè tra i ragazzi dei due istituti isolani che si contendono il Centro polifunzionale. Ma perché, ci chiediamo noi, nell'immenso Centro polifunzionale anziché trenta aule non se ne ricavano, almeno provvisoriamente, cinquanta in modo tale da soddisfare dignitosamente le esigenze di entrambi gli Istituti scolastici?
Ma non è tutto. C'è una cosa ancora più grave in questa vicenda ed è rappresentata dal fatto che il Comune di Ischia, anziché fittarlo e poter contare su una cospicua entrata economica annua pur restandone proprietario, ha deciso di vendere alla Provincia di Napoli parte del Centro polifunzionale, di quello cioè che è un bene pubblico costato lacrime e sangue alla collettività ischitana. Che vergogna! Vendita che è stata proposta in Consiglio comunale dal sindaco Giuseppe Ferrandino.
E' la prima volta che nella storia del Comune di Ischia viene venduto un bene pubblico. E' un atto col quale, possiamo ben dire, si è creato un vergognoso precedente è con cui è iniziata la triste stagione della svendita del nostro patrimonio pubblico comunale da parte di un'Amministrazione che ha pure il coraggio di definirsi di centrosinistra e che pur di perseverare nel portare avanti una disastrosa politica economica, non disdegna di sottrarre alla collettività i suoi beni: incredibile! In Consiglio comunale la proposta di vendere parte dell'imponente stabile alla Provincia, è passata con i soli voti della maggioranza di centrosinistra e con la minoranza del centrodestra che in segno di disapprovazione e protesta è uscita dall'aula al momento del voto.
Ora, naturalmente, aspettiamo di sapere quale istituto tra lo Scientifico e il Classico troverà alloggio presso il Centro polifunzionale. Una cosa è certa, però: qualunque sarà la decisione che si adotterà, ci saranno ancora centinaia di studenti costretti a studiare all'interno del mercato comunale di Lacco Ameno e questo per non avere la volontà politica di ricavare altre venti aule nel Polifunzionale di via Morgioni. Assurdo!!! Il Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista nello stigmatizzare la politica antipopolare portata avanti nel settore della scuola pubblica dai governi nazionali di centrosinistra ieri e di centrodestra oggi e dalle amministrazioni regionali, provinciali e comunali, esprime solidarietà agli studenti e insegnati precari dell'isola d'Ischia e dell'Italia intera in lotta in queste settimane per il riconoscimento di uno dei diritti primari e fondamentali dell'uomo, quello all'istruzione.
? Direttore di PCIML-TV - www.pcimltv.blogspot.com

Più visti della settimanaTutti