Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Tarquinia (Viterbo, Lazio)

Il Processo, causa virtuale e mediatica a Paolo Crepet

Il Processo, causa virtuale e mediatica a Paolo Crepet
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
"Il Processo" aprirà la fase conclusiva della X edizione del "Premio Tarquinia Cardarelli". Il 9 dicembre, alle ore 17.00, nella sala consiliare del palazzo comunale si svolgerà la causa virtuale e mediatica a un protagonista della più recente stagione culturale italiana. La giuria del premio composta dai critici e giornalisti Filippo La Porta, Raffaele Manica e Massimo Onofri, che la presiede, ha quest'anno individuato come "imputato" lo psichiatra e sociologo Paolo Crepet. Capo d'accusa: Quanto sono responsabili gli psicologici nella spettacolarizzazione mediatica dei fatti di cronaca nera? Paolo Crepet in questo senso è l'imputato esemplare. Si occupa a fondo dei problemi giovanili, di suicidio, disoccupazione e disagio sociale e affianca all'attività professionale di psichiatra, ricercatore e docente universitario, quelle di editorialista e scrittore. Partecipa spesso a importanti trasmissioni televisive in occasione di eclatanti casi di cronaca, dove si usa e abusa mediaticamente della psicologia. Il verdetto non sarà scontato, per l'eccellenza degli avvocati presenti in aula: la difesa sarà affidata alla verve linguistica e all'inventiva di Luca Telese, giornalista del Fatto quotidiano e La7, mentre Massimo Raffaeli, critico rigoroso de La Stampa e de Il Manifesto, sarà il pubblico ministero. Presidente del tribunale, nonché presentatore, il critico Massimo Onofri. Al termine delle arringhe saranno i cittadini tarquiniesi a condannare o ad assolvere l'imputato.
Giunto alla quarta edizione, "Il Processo" ha visto protagonisti negli anni precedenti, con grande successo di pubblico, gli autori del libro La Casta, i giornalisti Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo, l'attuale direttore del Tgla7 Enrico Mentana e il cantautore Roberto Vecchioni. In un crescendo di consensi e partecipazione, "Il Processo" si è affermato come appuntamento di grande effetto e interesse nel panorama degli eventi culturali della città. L'evento, come di consueto, precede la cerimonia di premiazione del "Premio Tarquinia Cardarelli", che si svolgerà il 10 dicembre, alle ore 18.00, nella chiesa di Santa Maria in Castello. A condurre la serata, sarà ancora la brillantissima Serena Dandini.
"Il Processo" è un'iniziativa aperta al pubblico.
Il "Premio Tarquinia Cardarelli" è organizzato dal Comune di Tarquinia, con l'Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il sostegno della Regione Lazio, della Provincia di Viterbo, della Camera di Commercio di Viterbo, di Unindustria Viterbo, dell'Autorità Portuale di Civitavecchia - Gaeta - Fiumicino, della Fondazione Carivit, della Cassa Edile di Viterbo e delle Società Tarquinia Country Club e Patron Capital Partners.

Più visti della settimanaTutti