Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Ischia (Napoli, Campania) - 5 Ottobre 2010

Ischia: Pontile Riparato Dopo Video-denuncia Di G. Savio

Ischia: Pontile Riparato Dopo Video-denuncia Di G. Savio
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
In attesa che venga completamente sostituito

GRAZIE AI VIDEO-DENUNCIA DI GENNARO SAVIO E ALL'INTERVENTO DEL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE, MESSO MOMENTANEAMENTE IN SICUREZZA IL PONTILE DEGLI ALISCAFI DI ISCHIA

Riparate le panchine divelte, le griglie ballerine sono state coperte da lastre di metallo mentre le cassette antincendio sono state dotate del necessario tubo gommato. Collocate anche due travi di sostegno alla struttura portante che va comunque sostituita quanto prima perché il legno di cui è composta è stato corroso dal tempo, dal mare e dall'insensibilità delle Istituzioni preposte alla sua manutenzione ordinaria e straordinaria. La soddisfazione di Gennaro Savio il quale, dopo aver visto il suo video-denuncia andare in onda sulle televisioni nazionali come SKY TG24 e Canale Italia, nei giorni scorsi ha ricevuto una nota dal Ministero degli Interni che gli comunicava l'interessamento "Per la soluzione della problematica".

dalla Redazione di PCIML-TV*

Da circa due anni PCIML-TV, la televisione on line diretta da Gennaro Savio, sta denunciando con insistenza lo stato di abbandono, degrado e pericolo in cui versa ormai da troppi anni il pontile degli aliscafi di Ischia. Le immagini della struttura in legno praticamente marcia, delle griglie "ballerine" che saltellavano al passaggio dei pedoni, delle panchine ridotte a scheletri di metallo divelti e pericolosi e la condizione di abbandono in cui versava l'impianto antincendio del pontile con le classiche cassette di colore rosso sguarnite persino del tubo gommato, hanno fatto talmente scalpore da diventare un caso nazionale e i servizi giornalistici di denuncia realizzati da Gennaro Savio, oltre che a finire sulla stampa locale, sono stati mostrati dalle televisioni regionali e persino da quelle nazionali e satellitari come SKY TG24 e Canale Italia.
Sottolineando in merito le vergognose responsabilità politiche e amministrative dell'Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Giuseppe Ferrandino, oltre a chiederne la momentanea messa in sicurezza, coi nostri video-denuncia chiedemmo con forza la sostituzione in toto di quel pontile oramai fradicio e datato. Ebbene, nei giorni scorsi il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, al cui Ministro Altero Matteoli il 3 maggio scorso inoltrammo una dettagliata istanza in merito, ci ha inviato una nota in cui si legge: "In merito al disservizio segnalato alla scrivente in data 3 maggio 2010 si informa la S.V. che questo Ufficio dopo aver effettuato alcuni sopralluoghi di natura ispettiva ha sollecitato gli enti interessati per la risoluzione della problematica in oggetto". Con immensa soddisfazione abbiamo potuto appurare che i sopralluoghi effettuati dal Ministero delle Infrastrutture hanno già dato i primi importanti risultati. Le griglie "ballerine", nelle quali si infilavano mozziconi di sigarette che spesso facevano prendere fuoco le travi sottostanti, sono state coperte da lastre di metallo. Le panchine divelte sono state riparate e ora possono ospitare in sicurezza i passeggeri. Le cassette di colore rosso che compongono l'impianto antincendio, sono state sistemate alla meno peggio e dotate anche del necessario tubo gommato e ora ci auguriamo possano funzionare al momento dell'eventuale bisogno. Infine, sembra che siano state sistemate anche due nuove travi di sostegno al pontile stesso. Nel mentre eravamo intenti a riprendere le immagini delle panchine riparate e quant'altro, alcuni operatori del porto ci hanno avvicinato e, a telecamere spente, ci hanno confidato di temere che prima o poi il pontile possa finire in acqua, essendo ormai la struttura in legno usurata dal tempo e dall'acqua salata. Ecco perchè ci auguriamo che questo primo intervento di provvisoria messa in sicurezza possa essere seguito a breve dalla sostituzione in toto del pontile, sostituzione che grazie anche all'intervento del Ministero delle Infrastrutture potrebbe finalmente concretizzarsi dopo anni di chiacchiere e false promesse. Naturalmente come PCIML-TV continueremo a vigilare e a sollecitare le Istituzioni competenti affinché ciò avvenga quanto prima. Soddisfatto per l'importante risultato ottenuto è apparso Gennaro Savio che ha dichiarato: "L'intervento del Ministero delle Infrastrutture da me sollecitato, si è rivelato determinante a smuovere una situazione di vergognoso degrado e pericolo sul pontile degli aliscafi di Ischia. Coi nostri modesti ma inconfutabili servizi giornalistici di denuncia abbiamo dato uno schiaffo morale alle Istituzioni preposte che sull'argomento latitano volutamente da anni, mentre al Sindaco di Ischia, l'Ingegnere Giuseppe Ferrandino, abbiamo dimostrato che in tre anni, nonostante le sue false promesse elettorali, non ha avuto la volontà politica e amministrativa di far sbarcare i turisti su un pontile più sicuro e meno abbandonato e degradato: che vergogna".
* Direttore Gennaro Savio ? www.pcimltv.blogspot.com