Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Ischia (Napoli, Campania) - 21 Giugno 2009

Ischia: Palo Della Luce Al Centro Del Marciapiede

Ischia: Palo Della Luce Al Centro Del Marciapiede
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
A Ischia i nuovi pali della luce collocati sugli scivoli per disabili
IN GIRO CON LA CARROZZINA PER DISABILI TRA LE NUOVE E VERGOGNOSE BARRIERE DI VIA EDGARDO CORTESE
I Redattori di PCIML-TV raccontano il giro fatto nella carrozzina per disabili in via Edgardo Cortese a Ischia dove l'Amministrazione comunale di Ischia ha collocato i nuovi pali della luce o al centro del marciapiede o sugli scivoli che permettono ai disabili di accedere o scendere dai marciapiedi. Il video mandato in onda sulla TV del PCIML, è stato pubblicato anche sul Sito nazionale youreporter.it.
dalla Redazione di PCIML-TV*

Circa due mesi fa e precisamente il 14 aprile 2009, realizzammo un servizio giornalistico di denuncia circa la nuova, scellerata e vergognosa scelta amministrativa della Giunta di Ischia guidata dal Sindaco Giuseppe Ferrandino di collocare, lungo la centralissima via Edgardo Cortese, i nuovi pali della luce proprio sugli scivoli che danno la possibilità agli invalidi di poter accedere e scendere dai marciapiedi. Il video realizzato dalla Redazione di PCIML-TV, sul web fece in pochi giorni il giro del mondo, fu pubblicato dai Siti di tutte le Associazioni nazionali dei disabili e ripreso anche dal Quotidiano napoletano "Il Mattino". L'indignazione fu tanta che persino il telegiornale serale della televisione satellitare "Canale Italia" dedicò un importante servizio giornalistico su questa vergogna tutta ischitana.
Nei giorni scorsi Gennaro Savio, invitato da Rai Tre a partecipare a un confronto politico, anche in quella sede approfittò per sollevare la triste vicenda mostrando, in diretta televisiva, le fotografie delle nuove e intollerabili barriere architettoniche.
Ma non è tutto. Dalle pagine del suo Blog, Luca Faccio da Vicenza, scrisse una lettera al Sindaco di Ischia Ingegner Giuseppe Ferrandino chiedendo, per ora invano, l'immediata rimozione delle nuove barriere architettoniche dagli scivoli per i disabili.
Domenica 21 giugno 2009 non essendo ancora stata cancellata quest'odiosa vergogna sociale e visto che tanti cittadini indignati continuano a chiederci di impegnarci affinchè vengano spostati i pali della luce che impediscono il passaggio dei disabili, con le nostre telecamere e muniti di una carrozzella per disabili messaci a disposizione da Rosa Iacono, Presidente dell'Associazione Disabili Isola d'Ischia e sulla quale sedeva Gaetano Lauro responsabile del Blog "Pithecusa.blogspot", ci siamo recati in via Edgardo Cortese per mostrare al mondo intero il disumano disagio che provano i disabili nel tentare di attraversare via Edgardo Cortese. Siamo partiti dall'incrocio col Corso Vittoria Colonna e appena abbiamo provato a salire sul marciapiede, abbiamo dovuto fare i conti col primo palo della luce posizionato proprio al centro dello scivolo per disabili. Abbiamo cercato invano di salire ma non ci è stato possibile così abbiamo dovuto proseguire camminando lungo la strada stretta e tra le auto: che vergogna!
Poi abbiamo proseguito e poco pi√Ļ avanti ci siamo imbattuti in un secondo palo della vergogna. Anche in questo caso siamo stati costretti a scendere dal marciapiede e a proseguire la nostra passeggiata tra auto e scooter: assurdo!
A un certo punto a rappresentare un'autentica trappola per la carrozzina, è stato il marciapiede dissestato. Siamo finiti in una buca e abbiamo rischiato letteralmente di cadere rovinosamente sulla strada io, la carrozzina e l'occupante.
Pi√Ļ avanti, dove non sono stati collocati i pali della luce, purtroppo non sono state neppure abbattute le barriere architettoniche e a un certo punto, essendo alto il marciapiede, per poter continuare siamo stati costretti a far scendere dalla carrozzina il suo occupante. Immaginate se si fosse trattato di un vero disabile.
Giunti quasi a piazza degli Eroi, abbiamo incontrato sulla nostra strada l'ennesimo palo della luce collocato proprio sullo scivolo, dove cioè le barriere architettoniche sono state abbattute. L'ennesima umiliazione, l'ennesimo e immeritato schiaffo morale riservato dall'Amministrazione Ferrandino ai disabili residenti e turisti che a migliaia giungono ogni giorno sulla nostra Isola. Il rituale si è ripetuto. Siamo stati costretti, e non senza difficoltà, a scendere nuovamente dal marciapiede e a camminare pericolosamente tra le auto.
Poi abbiamo deciso di attraversare la strada per percorrere a ritroso e sul marciapiede opposto via Edgardo Cortese per verificare l'eventuale presenza di altri pali della luce sugli scivoli per disabili. Dal marciapiede sul quale stazionavamo, siamo scesi facilmente per la presenza dello scivolo, abbiamo attraversato la strada e sul lato opposto, sorpresa delle sorprese, non ci aspettava l'auspicato scivolo ma l'alto dente del marciapiede che ci impediva il facile accesso all'area pedonale. Assurdo! Proseguendo la nostra passeggiata, abbiamo incrociato l'ennesimo palo della luce che è stato collocato proprio al centro del marciapiede. Incredibile! Dove i nuovi pali della luce non sono stati piazzati sugli scivoli per disabili, sono stati collocati al centro del marciapiede dove rappresentano una vergognosa, assurda e disumana barriera architettonica per gli invalidi, una vergogna voluta dall'Amministrazione comunale guidata dal Sindaco-Ingegnere Giuseppe Ferrandino il quale, nonostante le proteste e l'indignazione sollevatasi a livello nazionale e dimostrando insensibilità politica, non ha ancora deciso di far spostare dagli scivoli per disabili di via Edgardo Cortese, i nuovi pali della luce ovvero le nuove, vergognose e disumane barriere architettoniche.
Ci vogliamo augurare che questo nuovo servizio giornalistico, attraverso il quale abbiamo dimostrato praticamente quali sono le gravi difficoltà e l'umiliazione che provano i disabili nell'attraversare via Edgardo Cortese, possa servire a sensibilizzare l'Amministrazione Ferrandino e a convincerla a farli immediatamente spostare. Diversamente continueremo la nostra battaglia di civiltà sociale a difesa del diritto alla mobilità dei nostri fratelli disabili.
? www.pcimltv.blogspot.com