Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Ischia (Napoli, Campania) - 2 Aprile 2009

In Pineta D'ischia Le Erbacce Avvolgono Anche Gli Alberi

In Pineta D'ischia Le Erbacce Avvolgono Anche Gli Alberi
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Circa tre anni fa furono spesi milioni di vecchie lire della collettività per sottrarla al decennale degrado
LA PINETA MIRTINA DEGRADATA E ABBANDONATA: UN'INTOLLERABILE VERGOGNA TARGATA "AMMINISTRAZIONE FERRANDINO"
Al suo interno rifiuti ed erbacce fanno brutta mostra di se assieme a materiale di risulta. Le vasche che dovrebbero ospitare l'acqua Mirtina, sono vuote e sporche. Le panche di legno dell'Arena sono state lasciate all'addiaccio e la maggior parte di esse sono spaccate e inutilizzabili. Gli schienali delle panche utilizzati come scalette per salire sul palco. Da non credere! Gennaro Savio: "L'Amministrazione Ferrandino, prima che sia troppo tardi, ci restituisca la Pineta Mirtina in tutto il suo splendore". dalla Redazione di PCIML-TV*
Nel cuore del centro cittadino di Ischia, c'è la Pineta Mirtina, detta così per la presenza, al suo interno, della Fonte Mirtina, una sorgente d'acqua dolce che nei secoli ha ricevuto vari e prestigiosi riconoscimenti per le sue proprietà organolettiche. La passata Amministrazione comunale per riattivare la storica Fonte e recuperare una pineta ormai abbandonata e degradata da decenni, nel 2007 spese decine di milioni di vecchie lire della collettività ischitana trasformandola in un vero e proprio parco idro-aromaterapico con tanto di vasche alimentate da acqua Mirtina zampillante e realizzando, al tempo stesso, delle vere e proprie oasi aromatiche di Mirto, Alloro, Salvia e Lavanda. Inoltre, nel cuore della stessa Pineta, fu realizzata un'arena arredata da caratteristiche panche di legno che possono ospitare fino a 1200 spettatori. Allarmati da alcuni cittadini sul presunto stato di nuovo abbandono in cui verserebbe la pineta Mirtina ad appena tre anni dalla fine dei costosissimi lavori, con le telecamere di PCIML-TV ci siamo recati al suo interno. La situazione di degrado che effettivamente abbiamo trovato nella centralissima Pineta ischitana è a dir poco raccapricciante. Innanzitutto le vasche che dovrebbero contenere l'acqua Mirtina, sono vuote, sporche e abbandonate.
Inoltre a farla da padrone al suo interno, e al posto delle oasi aromatiche che erano state realizzate tre anni fa, ci sono rifiuti di ogni genere e persino materiale di risulta che abbiamo filmato proprio all'esterno dei bagni pubblici misteriosamente chiusi. Ma non è tutto. Ci sono erbacce di vario genere che in alcuni casi hanno persino avvolto pini e piante che compongono il rigoglioso sottobosco e le cosiddette "parracine", i caratteristici muri a secco di cui è ricca l'intera isola d'Ischia. Al termine del nostro giro nella Pineta Mirtina, ci siamo recati presso l'Arena realizzata per ospitare spettacoli di vario genere. E qui abbiamo fatto una scoperta a dir poco agghiacciante: le caratteristiche panchine di legno, realizzate per ospitare sino a 1200 spettatori e che sono costate un occhio della fronte alla collettività ischitana, sono state ammassate e abbandonate all'addiaccio nei mesi invernali sul palco dell'arena e la maggior parte di esse, risultano incredibilmente distrutte. Pezzi di legno spaccati sono disseminati dappertutto e alcuni di essi rappresentano un grave pericolo per l'incolumità dei frequentatori del parco e in modo particolare per i bambini perché pieni di chiodi appuntiti e arrugginiti: che vergogna! La cosa più triste che non ci poteva certo sfuggire, è il fatto che alcuni schienali delle panchine vengono utilizzati come scalette per salire sul palco. Vergogne su vergogne che purtroppo l'Amministrazione comunale di Ischia riserva a residenti e turisti in uno dei luoghi più belli e suggestivi dell'isola d'Ischia. Quella presente all'interno della Pineta Mirtina, e che con forza abbiamo denunciato con le telecamere di PCIML-TV, è una situazione di abbandono sociale deplorevole, vergognosa e intollerabile e, soprattutto, ancora più scandalosa di altre se si pensa che appena tre anni fa erano stati spesi milioni di vecchie lire della collettività ischitana per recuperarla al degrado sociale che per decenni l'aveva caratterizzata e nel quale, purtroppo, oggi è stata fatta nuovamente ripiombare dall'Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Giuseppe Ferrandino.
? www.pcimltv.blogspot.com