Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Bologna (Emilia-romagna) - 9 Maggio 2012

IL CORDOGLIO DEL COMUNE di San lazzaro

IL CORDOGLIO DEL COMUNE di San lazzaro
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
SCOMPARSA CEVENINI, IL CORDOGLIO
DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE
Il ricordo del sindaco Marco Macciantelli


Questa mattina, appena appresa la notizia della scomparsa di Maurizio Cevenini, il sindaco Marco Macciantelli, il vice sindaco Giorgio Archetti e l'assessore alla cultura Roberta Ballotta si sono recati presso l'abitazione della famiglia a San Lazzaro per portare il cordoglio dell'Amministrazione.

La bandiera comunale esposta a Palazzo è listata a lutto in ricordo di Maurizio Cevenini, cittadino sanlazzarese, dal 1990 al 1995 assessore al personale e poi capogruppo in Consiglio Comunale.

Questo il ricordo del sindaco Marco Macciantelli:

Tutti conoscevano Maurizio. Tutti gli volevano bene. Maurizio amava la gente e la gente lo amava. Aveva un suo modo, speciale, di trattare le persone. Ciò che lo rendeva unico, inconfondibile. Era quella cosa lì: la capacità di avere relazioni, di fare relazione, di stabilire un legame. Con un po' di amicizia, in un mondo di pregiudizi; di concordia, in un contesto segnato dai contrasti; talvolta di portare una battuta sdrammatizzante, in un mondo che tende a prendersi troppo sul serio. Tutti, incontrandolo, avevano voglia di salutarlo, di stringergli la mano, di parlare con lui. Coloro che si proponevano una iniziativa, se volevano metterci un po' di smalto, rilievo, sapore, rendendola un po' meno paludata e ingessata, chiamavano lui, e lui, senza risparmio, accettava e ci riusciva. E ci sapeva fare, con parole semplici, facendosi comprendere da tutti, ma con estrema efficacia. Con lui le cose funzionavano meglio. Funzionava meglio il rapporto con la gente, la sua gente. Ecco: quella gente che oggi chiede una politica diversa, più vicina, più prossima, più semplice, più umile, più alla portata, più dell'amico che parla all'amico, piuttosto che fatta di discorsi distaccati o astratti. Ha fatto molto per tanti, ha fatto tanto per noi tutti, per la sua comunità. A San Lazzaro era benvoluto, stimato, come ottimo amministratore, dirigente politico, uomo schierato ma mai di parte, capace di coinvolgere tanti mondi, i mondi della vita reale. A tutti non sembra vero. Sembra di essere entrati in un film con la speranza che possa avere un altro epilogo. La notizia è stata un colpo di frusta che ci lascia storditi, attoniti. In un momento doloroso e triste come questo, dobbiamo pensare alla persona bella che è stato Maurizio Cevenini, a tutto quello che ha fatto, a tutto quello cha lascia, e fare memoria di lui: in quella memoria c'è un po' della speranza che la sua testimonianza generosa lascia alla nostra comunità, al paese, a noi tutti, alla gente come alla politica, alle istituzioni come a tutti coloro che gli hanno davvero, sinceramente, profondamente voluto bene. Il Comune di San Lazzaro non mancherà di ricordarlo sempre nel modo che merita. Mi stringo alla famiglia e abbraccio Rossella, Federica e tutti i familiari.