Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Rivanazzano Terme (Pavia) - 22 Giugno 2009

Horus Percussion Ensemble in concerto a Rivanazzano

Horus Percussion Ensemble in concerto a Rivanazzano
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Rivanazzano Terme "capitale" delle percussioni: sabato 11 luglio alle ore 21, nel parco delle Terme di Rivanazzano, Horus Percussion Ensemble in concerto, al termine della seconda edizione di "Incontriamo le percussioni - Clinics - Corsi di approfondimento".


Il concerto dell'Horus Percussion Ensemble arriva a suggellare una settimana dedicata a questi strumenti. Dal 6 all'11 luglio, infatti, Rivanazzano Terme ospita la seconda edizione di "Incontriamo le percussioni - Clinics - Corsi di approfondimento", con insegnanti di fama mondiale, da Andrea Dulbecco, docente di vibrafono al Conservatorio Verdi di Milano, a Fausto Bombardieri, timpanista nell'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, diretto dal M° Zubin Mehta, a Christian Meyer, batterista, tra l'altro, di Elio e le Storie Tese, vincitore del Premio MTV Awards 1999 come migliore gruppo italiano (Elio e le Storie Tese) e della Drummer Internet Pool 2001 come migliore batterista italiano, per finire con Loris Stefanuto, docente di percussioni al Conservatorio di Musica "L. Campiani" di Mantova, ideatore ed organizzatore dell'evento in collaborazione con l'associazione Occasioni di Festa.

Nel "concertone" dell'11 luglio, 12 musicisti, diretti dal M° Loris Stefanuto, si alterneranno ad oltre 60 strumenti, dai "classici" timpani, marimbe, vibrafoni e batteria, alle percussioni etniche, come maracas, crotali, tappi sonori, scatola di legno, chiavi metalliche sonore, fieno essiccato, bastone della pioggia, conchiglie e sonagli indiani, solo per citarne alcuni.
Un inusuale ensemble di sole percussioni, curioso ed interessante, in un singolare accostamento tra brani di estrazione molto diversa, canzoni celeberrime come "La ragazza di Ipanema" e pezzi classici come la Suite per violoncello di Johan Sebastian Bach, passando poi per "Ragtime Dance" di Scott Joplin fino ad arrivare all'avanguardia di John Cage e Steve Reich e ai brani originali, a firma di Loris Stefanuto. Tra i pezzi in programma, infatti, potremo ascoltare "Soweto", dai ritmi e dal sound tipici del linguaggio afrocubano, e "Colori", dove vengono utilizzati strumenti a percussione particolari come chiavi, fieno essiccato, unghie di antilope e altri colori percussivi come lo steel drum, uno strumento dal timbro suggestivo di origine caraibica ottenuto da un bidone d'acciaio.

L'Horus Percussion Ensemble si è costituito sotto la guida del M° Loris Stefanuto per svelare le innumerevoli possibilità coloristiche e comunicative del mondo delle percussioni, spaziando attraverso diversi stili musicali, dal classico al contemporaneo, dal jazz al latin, alla world music, e avvicinando il pubblico a sonorità poco conosciute. La formazione collabora con musicisti di rilievo come Daniele Di Gregorio, Mauro Negri, Giorgio Di Tullio, Gianni Coscia e molti altri. La versatilità dell'organico e del repertorio permettono di dare rilievo alle singole sensibilità musicali dei giovani membri del gruppo, che si sono distinti anche a livello personale in diversi concorsi e manifestazioni nazionali, e collaborano con importanti orchestre lirico-sinfoniche italiane. L'ensemble ha partecipato a molteplici rassegne musicali e festival jazz internazionali, ottenendo lusinghieri apprezzamenti da pubblico e critica, e di recente si è esibito in occasione della XII edizione del Torneo Internazionale della Musica, conseguendo un punteggio tra i più alti nella sezione Musica da Camera.

Dopo aver conseguito il diploma in strumenti a percussione con il massimo dei voti, Loris Stefanuto si è perfezionato con i Maestri Enrico Lucchini, Ernestico Rodriguez, Candelo Cabezas, Gilson Silveira e Alex Acuna. Nel 1990 ha vinto il concorso per percussionisti presso il teatro "Bellini" di Catania, con il quale ha collaborato per più di due anni.
Nell'ambito della musica classica ha collaborato con le orchestre sinfoniche "A. Toscanini" di Parma, RAI di Milano e Torino, Maggio Musicale Fiorentino ed altre, dirette da S. Argiris, M. Sasson, V. Delman, D. Oren, Z. Metha.
Accanto alla musica classica ha da sempre nutrito l'interesse per i linguaggi etnici, latini e jazzistici, dedicandosi anche alla composizione e suonando con musicisti come Mario Zara, Tito Mangialajo, Marco Ricci, Aldo Zunino, Piero Leveratto, Nicola Muresu, Stefano Senni, Attilio Zanchi, Antonio Faraò, Franco Brambati, Massimiliano Alloisio, Stefano Bagnoli, Giorgio Di Tullio, Roberto Martinelli, Tony Scott, Guido Bombardieri, Eleonora D'Ettole, Paola Folli, Emanuele Cisi, Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Alberto Mandarini, Daniele Di Gregorio, Andrea Dulbecco, Gianni Coscia, Massimo Colombo ed altri.
Fa parte di diversi progetti musicali, dal "Progetto Jazz", con un repertorio di brani originali e standard, con Mario Zara, Marco Ricci e Massimo Pintori, al "Suonovivo", con il chitarrista Massimiliano Alloisio, con un repertorio ispano-latino e originali, all'inusuale "Tocoticotrio", con Lucia Pittau al pianoforte e Mario Milani alla fisarmonica, al "Luca Campioni Quintet", per finire all'"Horus Percussion Ensemble".

Il concerto di terrà nel Parco delle Terme, in Corso Repubblica, 2, a Rivanazzano Terme.
In caso di maltempo si terrà nel teatro di Rivanazzano Terme.


Al termine del concerto, buffet a cura di Occasioni di Festa.


Info sul corso di percussioni: 339 1142787 - 0383 49934 - E-mail: loris.ste@tele2.it
Info sul concerto: 0383 944720 - 0383 944718 - 339 5379558


Rosita Viola