Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Castelnuovo Del Garda (Verona)

Gardaland SEA LIFE Aquarium è nato Baldo

Gardaland SEA LIFE Aquarium è nato Baldo
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Tra le splendide creature marine di Gardaland SEA LIFE Aquarium c'è una meraviglia in più: si tratta di Baldo, il tenero cucciolo d'otaria dato alla luce da mamma Lupe, la vivace leonessa marina di 9 anni che vive nell'Acquario gardesano dal 2009. La nascita del piccolo è stata accolta con entusiasmo da tutto lo staff di Gardaland SEA LIFE Aquarium che ha accompagnato Lupe in tutti i momenti della gravidanza prendendosene cura affettuosamente e con grande professionalità. La sua gestazione, durata circa 12 mesi, è stata costantemente monitorata con controlli periodici ed ecografie settimanali per valutare le dimensioni del piccolo e la sua frequenza cardiaca. Oltre a ciò, in imminenza del parto, Lupe è stata costantemente ripresa da un sistema di telecamere che ha registrato tutta la sua giornata, 24 ore su 24, fino alla notte del lieto evento in cui la dolce otaria ha dato alla luce il proprio erede senza bisogno di alcun aiuto, sebbene al suo fianco fosse sempre presente lo staff dell'Acquario pronto ad assisterla all'occorrenza.



Baldo, come lascia intendere il nome, è vispo e gode di ottima salute; è amorevolmente accudito dalla sua mamma che lo allatta e conforta con dei vocalizzi ricambiati dal piccolo in un tenero dialogo. Il legame tra mamma e cucciolo è molto forte; le otarie, infatti, nella fase immediatamente dopo il parto, sono estremamente protettive nei confronti dei propri cuccioli dai quali non si staccano un attimo rinunciando persino ad alimentarsi.



Dopo un periodo trascorso solo a stretto contatto con la mamma, Baldo sarà pronto per iniziare a familiarizzare con papà Bradley e la "zia" Boadicea, l'altra femmina presente nell'Acquario. Il piccolo, infatti, verrà presentato gradualmente alle altre otarie e sarà poi introdotto nella grande vasca esterna dove Lupe gli insegnerà a nuotare.



Per ora mamma e figlioletto si esercitano in una piscina bassa dotata di uno speciale scivolo poichè Baldo - come tutti i cuccioli di otaria - si mostra ancora diffidente e timoroso nei confronti dell'acqua alta. Ma è solo questione di tempo: ben presto sfuggirà al controllo della mamma per cimentarsi in spericolati tuffi ed immersioni. Anche la sua "voce" deve ancora crescere: per il momento dalla bocca di Baldo esce soltanto un timido belato ma c'è da scommettere che, tra non molto, sarà in grado di imitare alla perfezione il possente "ruggito" di papà Bradley e, chissà, che non riesca a raggiungerne anche l'imponente stazza di ben 300 chilogrammi.



Forse è stata proprio la prestanza di Bradley a conquistare la socievole Lupe che, dopo una settimana di corteggiamenti fatti di vocalizzazioni, nuotate a due, giravolte e "baci" naso contro naso, ha ceduto alle sue avances. D'altra parte anche Boa, l'altra leonessa marina di Gardaland SEA LIFE Aquarium, non è indifferente al fascino del bel Bradley che, come tutte le otarie, ama costruire attorno a sé un vero e proprio harem. C'è quindi un'allegra famigliola ad attendere il nuovo arrivato; le otarie sono animali molto socievoli ed intelligenti e c'è da aspettarsi che il cucciolo Baldo seguirà le orme dei suoi simili catturando le simpatie di tutti i visitatori di Gardaland SEA LIFE Aquarium.

Più visti della settimanaTutti