Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Milano (Lombardia) - 20 Novembre 2017

Finto medico con nome falso pagato con soldi delle ASL veri

Finto medico con nome falso pagato con soldi delle ASL veri
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp
NON SOLO FDA Food and Drug administration non ha mai autorizzato l'uso di ossigeno terapia per curare patologie irreversibili e l'uso di camere iperbariche vecchie / malfunzionanti e prive di manutenzione ordinaria e straordinaria alla Ocean Hyperbaric Neurological Center ma , anche , chi all'interno della Ocean Hyperbaric Neurological Center si spaccia per medico merita attenzione. Si tratta infatti di Luis Rodas che anche se non e' medico ha manipolato bimbi ammalati e disabili italiani ed anche se non lo poteva fare ha emesso certificati di miglioramenti e di necessita' di affidarsi alle sue inesitenti cure da presentare alle ASL italiane.

Non puo' spacciarsi per medico nello stato della Florida e quindi non poteva spacciarsi per tale nemmeno in Italia a Milano all'hotel Galles in piazza Lima dove si e' pure fatto pagare 100 euro da ciascun bimbo disabile ed ammalato.
Aggrava il DOLO perche' di tale cosa si tratta agli occhi della legge, il fatto che ad assisterlo ci fosse la moglie Leah Rodas che all'interno della Ocean Hyperbaric Neurological Center ha un ruolo amministrativo : incassa le 'fatture' che emette per la cura che non e' mai esistita e prepara fatture e proforma per le ASL italiane che poi rimborsano senza problemi di sorta cifre da capogiro.

Ora in America quando una donna si sposa perde il cognome da nubile ed acquista il cognome del marito.
Quindi se la moglie ha il nome falso lo ha pure il marito, come nel caso dei qui citati coniugi Luis e Leah Rodas.

Tutte le raccolte fondi fatte in questi anni in TV , nel web e nei giornali sono state fatte per raggiungere una inesistente cura proprinata anche da questi due singolari coniugi del malaffare. Mi auguro che almeno questa volta un procuratore onesto in Milano legga e proceda conseguentemente.
Troppo comodo truffare il prossimo, raccontando bugie a manetta per raggiungere gruzzoletti stratosferici e far finta di nulla per anni godendosi i soldi della truffa.

Basta un unico magistrato onesto che legga e quei soldi una volta recuperati verranno messi a disposizione di tanti veri bisognosi in tutta Italia.
Anziche' fare tagli alla sanita' si devono recuperare le cifre da capogiro sprecate per la cura che non c'e' .