Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Reggio Calabria, Calabria - 18 Marzo 2011

Discussione in riva allo Stretto sulla geotermia

Discussione in riva allo Stretto sulla geotermia
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
A seguito del recente disastro verificatesi in Giappone sembrerebbe paradossale che l'uomo possa sfruttare le energie scaturite dalle forze naturali, come ad esempio lo tzunami, ma anche l'esplosione del vulcano islandese Eyjafjallajökul dello scorso anno.
A tal proposito il governo islandese ha infatti reso pubblico uno studio per la costruzione di un cavo di energia elettrica di 1170 chilometri collegato con la Scozia.
Collegamento che permetterebbe all'Islanda di rifornire di energia elettrica tutta l'Unione Europea in condizioni di totale sicurezza.
Si tratta di geotermia che è una fonte energetica naturale ed in Italia tale produzione è fortemente concentrata in Toscana (Larderello).
La Svizzera è tra i paesi più sviluppati nel mondo riguardo alla geotermia. Dopo l'Islanda e la Nuovo Zelanda ? paesi che sono molto avvantaggiati dal punto di vista geologico ? la Svizzera è al terzo posto mondiale con una potenza installata di 70 W pro capite.
Questi sono alcuni dei dati che saranno oggetto di discussione del prossimo incontro dal tema "Energia geotermica: risorsa rinnovabile ed ecosostenibile del territorio". L'appuntamento si terrà giovedì 24 marzo ore 16,00 presso la Sala "Diego Vitrioli" della Biblioteca Comunale "Pietro De Nava" di Reggio Calabria.
Tale giornata di studi fa parte del ciclo di manifestazioni denominato "Pomeriggi Culturali", organizzato dal Circolo Culturale "L'Agorà" in collaborazione con la Biblioteca Comunale "Pietro De Nava" di Reggio Calabria ed i laboratori di ricerca del sodalizio reggino, gruppo di ricerca Mnemos, centro studi "Gioacchino e Napoleone" e Centro Studi italo-ungherese "Árpàd".
Alla manifestazione saranno presenti in qualità di relatori i geologi Leonardo Tripodi ed Antonio Pizzonia.
Un argomento quindi attuale, quello della geotermia indirizzato al rendimento economico, al risparmio energetico ed alla tutela dell'ambiente.