Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Tarquinia (Viterbo, Lazio) - 19 Ottobre 2016

Cin’è Musica Concerto 2016

Cin’è Musica Concerto 2016
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp
Concerti e proiezioni d’autunno nella sala consiliare del palazzo comunale dal 30 ottobre, ogni domenica, alle ore 16,30 (ingresso libero). Tarquinia si sa è una fucina di talenti musicali e ogni anno questa manifestazione si ripete presentando alla ribalta i giovani più promettenti e talentuosi. Inoltre fanno sempre parte degli incontri artisti affermati di adozione, quest’anno Luca Purchiaroni e Hyunin Aurora Mun, bande e gruppi musicali e ospiti eccellenti, come Leandro Piccioni, Luigi Polsini, Sandro Pippa (tarquiniesi) o musicisti di livello internazionale come Mario Tronco, Marta Capponi, Giovanni Benvenuti, Roberto Tarenzi.
Il programma di quest’anno inizia domenica 30 ottobre con un concerto grosso di Rhythm & blues di un gruppo I Rebus, composto da giovanissimi talenti che vengono da formazioni diverse (Conservatorio, Accademie e Corsi musicali) e in questo incontro ognuno porta il suo bagaglio di scuola ed esperienza: Aurora Elisei (voce), Giovanni Pacini (basso), Giorgio Contestabile (tastiere), Federico Foroni (chitarra elettrica), Simone Jacopucci (chitarra acustica), Emanuele Santinami (batteria), Gabriele Tamiri (Tromba), Matteo Costa (tromba). Il concerto di Rhythm & Blues è composto di un programma che spazia nel tempo partendo dalle musiche di The committments (motivi di Wilson Pickett e Otis Redding) fino ad arrivare a tre pezzi di Amy Winehouse.
Domenica 6 novembre Intimità barocche del duo Purchiaroni – Polsini. Luca Purchiaroni, diplomato in clavicembalo presso il Conservatorio “Santa Cecilia”, concertista, solista e continuista di vari gruppi di musica antica ha suonato con orchestre quali la Israel Philarmonic Orchestra, diretta da Zubin Metha, l’Orchestra sinfonica di Roma, l’Orchestra del Conservatorio, l’International Chamber Orchestra. Luigi Polsini, polistrumentista, diplomato in contrabbasso presso il Conservatorio “Santa Cecilia”, ha studiato viola da gamba con Paolo Pandolfo. Studioso di musica medioevale ed etnica ha fatto parte di numerose formazioni di musica antica con concerti in Italia e all’estero. Ha inciso numerosi dischi con EMI, Tactus e Raitrade. Il repertorio del concerto spazia dal ‘600 al ‘700 avanzato. Gli strumenti clavicembalo e viola da gamba erano allora in voga e vedevano concerti apprezzati in tutte le corti europee. Un tipo di musica composta da uno strumento solistico che svolge una melodia accompagnato da uno strumento basso. A seguire il film Una fragile armonia di Yaron Zilberman con Philiph Seymour Hoffman e Christopher Walken sui rapporti spesso difficili di un quartetto di suonatori incompiuto.

Domenica 13 novembre concerto jazz del duo Tarenzi – Pierotti. Roberto Tarenzi diplomato ai corsi di jazz di Milano, dopo studi con Ray Santisi, Franco D’Andrea, Enrico Pieranunzi ed Enrico Intra. Ha fatto concerti con Dave Liebman, Max Roach, Stefano Di Battista, Rosario Giuliani e con i migliori musicisti della scena italiana. Intensissima la sua attività di registrazione. Svolge attualmente attività concertistica internazionale. Francesco Pierotti diplomato in contrabbasso presso l’Istituto superiore di Studi Musicali di Terni. Ha lavorato con musicisti fra gli altri come Fabrizio Bosso, John B. Arnald, Carlo Atti, Greg Burk. Si è esibito in alcuni dei più importanti jazz club (Alexander Platz, Charity Cafè, BeBop). Ha suonato in Festival come Umbria jazz, Villa Celimontana, Casa del Jazz. Il programma prevede arrangiamenti di standard jazz per duo pianoforte e contrabbasso. Brani come Matrix (Corea), Broadway (Woode), No moon at all (Mann). A seguire il film New York, New York: amori e incomprensioni tra un sassofonista (Robert De Niro) e una cantante (Liza Minnelli) negli anni ’40 e ’50.
Domenica 20 novembre concerto lirico della soprano Hyunin Aurora Mun accompagnata al piano da Gabriele Ripa. Hyunin Aurora Mun laureata in canto a Seul ha sostenuto come corista numerosi concerti in Corea, Australia e Filippine. Ha interpretato Auretta nell’opera L’oca del Cairo di Mozart, il personaggio di Leonora nella Forza del destino di Verdi e lo Stabat Mater di Pergolesi a Perugia e Rieti. Al Festival dei due Mondi del 2011 e 2012 ha eseguito le musiche di Bach, Scarlatti e Hendel. Gabriele Ripa studia al conservatorio “Santa Cecilia”, musicista eclettico può spaziare dal classico al moderno. Giovanissimo ha già fatto esperienza in numerosi concerti sia da solo sia con gruppi. Ama Felix Mendelsson ma segue anche il progressive rock. Il concerto vedrà arie di varie epoche dal ‘500 al ‘900, ma anche canzoni e musical, da Monteverdi a Webber. Con una varietà di motivi che esprimono tutta la gamma dei sentimenti con elementi di originalità: dolci, maliziosi, brillanti, drammatici con tante scale di mezzotono. A seguire il film Quartet di Dustin Hoffman, storia melanconica di musicisti e cantanti di una casa di riposo che debbono preparare un concerto per la vita.
Domenica 27 novembre Roma e dintorni un concerto di musica popolare del trio Alcapa con Elena Alfieri (voce), Fabio Caponi (contrabasso), Pietro Pacini (tastiere). Il gruppo ha fatto negli altri anni già numerosi riadattamenti di canzoni d’autore come De André, Tenco, Modugno e gli autori genovesi. Questa volta proverà una rielaborazione delle canzoni romane con una formula originale e di ricerca. La melodia romana armonizzata in metrica jazz. L’ensemble eseguirà le canzone romane di sempre come Le mantellate, Vecchia Roma, Sinnò me moro e Sempre in omaggio a Gabriella Ferri . A seguire La Roma di Fellini.