Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Milano (Lombardia) - 27 Febbraio 2012

Challenge CSAI Raceday Ronde Terra

Challenge CSAI Raceday Ronde Terra
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Un fine settimana con Gigi Galli a Livigno per i tre migliori piloti Under 25 del
Challenge CSAI Raceday Ronde Terra.

Un fine settimana veramente particolare per i tre migliori piloti Under 25 del Challenge CSAI Raceday Ronde Terra. Un premio speciale per dare la possibilit?i piloti pi giovani del Challenge di poter fare esperienza di guida su neve e ghiaccio. Nicol?rchioro, Loris Baldacci e Matteo Buda, che si sono meglio piazzati nella classifica assoluta del Challenge dopo tre gare (Ronde Balcone delle Marche, Prealpi Master Show e Ronde della Val d'Orcia) hanno passato un fine settimana a Livigno, seguiti e consigliati da uno specialista della guida su ghiaccio, Gigi Galli.
In un'atmosfera amichevole e divertente i tre piloti Raceday hanno potuto esercitarsi sulla pista di Livigno. Una breve introduzione di Oliviero Bormolini, che gestisce il tracciato e la scuola di guida della bella localit?ciistica, un benvenuto di Gigi Galli e poi tutti in macchina.
Anche Terenzio Testoni, di Pirelli Tyre, ha dato il suo importante contributo allevento, spiegando ai ragazzi come scegliere e sfruttare al meglio gli pneumatici in condizioni di bassa aderenza.
Alberto Pirelli, che ha istituito questo premio particolare, ha cos?ommentato: Un fine settimana bellissimo per i tre piloti Under 25 che hanno vinto il premio Gigi Galli. Due giornate intense, con Gigi totalmente dedicato a dare ai nostri ragazzi quel qualche cosa in pi che nessun istruttore rally pu?re. Nicol?oris e Matteo si sono trovati seduti accanto a Gigi, poi con Gigi al loro fianco a far chilometri su ghiaccio, prima con prudenza e poi con sempre pi grinta e confidenza. Credo che la cosa pi bella sia stato il rapporto instauratosi tra il campione ed i baby Raceday: nessun capo, nessuno meglio dell'altro, ma solo quattro piloti che discutono, provano, ascoltano ed eseguono, ridono e lavorano pieni di passione e di rispetto reciproco. Credo che Gigi abbia dato loro quello che nessun premio, sia esso una coppa, del denaro, un titolo o una priorit?possa dare: un piccolo patrimonio di esperienza, trucchi e tecniche su cui costruire in futuro la propria crescita. Non solo, credo che abbiamo visto anche tre piloti che mai si sono visti come avversari, ma sempre e solo come compagni di una bellissima avventura. Pochi sport hanno questo cameratismo! Abbiamo visto uno dei talenti pi puri del rallysmo, dare tutto quanto aveva da dare, nell'arco di due giorni tecnici ed una notte in cui romagnoli, veneti e livignesi hanno dato fondo ai locali della bellissima localit?ciistica. Alla fine Gigi ha premiato i ragazzi con una pezzo del parafango della sua Mitsubishi, che avevamo lasciato su un cumulo di ghiaccio...con dedica e con grande buon umore. Grazie Gigi, indimenticabile per simpatia e seriet?grazie baby Raceday, avete un futuro e siete simpaticissimi, grazie Livigno, piena di vita e di voglia di farci divertire. Credo che abbiamo fatto un' altra cosa che ci distingue da altri campionati, speriamo con la professionalità l'entusiasmo che ci guida sempre.