Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Montebelluna (Treviso, Veneto) - 28 Agosto 2008

Apre ufficio Iat a Montebelluna

Apre ufficio Iat a Montebelluna
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Apre lo IAT di Montebelluna: un ufficio per il territorio

Sarà un punto di riferimento per tutto il Montello

Da sabato mattina parte l?attività dello IAT di Montebelluna. Appena inaugurato, sarà aperto in via sperimentale durante il weekend con il seguente orario: sabato e domenica 9:30-12:30 e 15:00-18.00. L?Ufficio turistico diventerà quindi un punto di riferimento per la promozione culturale e turistica dell?intera zona del Montello, indirizzando i tanti visitatori, ma anche i residenti che desiderano approfondire la conoscenza della propria terra, verso le numerose bellezze da scoprire ed informando su tutte le iniziative e le manifestazioni che si svolgono nel territorio.

In questo modo l?area di Montebelluna ha deciso di puntare sul turismo attraverso lo sviluppo e il rilancio del territorio. E lo fa, mettendo in rete tutti gli enti coinvolti, Provincia e Comuni del Montello:
Montebelluna, Crocetta di Montello, Giavera del Montello, Nervesa della Battaglia e Volpago del Montello. Così l?Ufficio Informazione ed Accoglienza Turistica (IAT per l?appunto) di Montebelluna farà capo a tutta la zona del Montello promuovendo oltre ai numerosi prodotti tipici, le bellezze comprese nelle aree urbane e collinari e la pratica sportiva del cicloturismo, molto diffusa sulle colline circostanti.

Nove in totale gli IAT della Provincia di Treviso (Treviso Centro e Aeroporto, Asolo, Conegliano, Castelfranco Veneto, Oderzo, San Vendemiano, Valdobbiadene e Vittorio Veneto), a cui si aggiunge da oggi quello di Montebelluna, sito presso la Barchessa Manin (Piazza Aldo Moro, 1), a due passi dal centro, dove già hanno sede gli uffici della Pro Loco e dell?Ente Palio. Il nuovo ufficio turistico è stato inaugurato ieri sera alla presenza del presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, del vicepresidente nonché assessore provinciale al Turismo, Floriano Zambon, del sindaco di Montebelluna, Laura Puppato, dell?assessore comunale al Turismo, Edo Cornuda, dei sindaci di Crocetta del Montello, Eugenio Mazzocato, di Giavera del Montello, Fausto Gottardo, di Nervesa della Battaglia, Fiorenzo Berton, e di Volpago del Montello, Roberto Toffoletto, del presidente della Pro Loco di Montebelluna, Antonello Ceron, del presidente dell?UNPLI Veneto, Giovanni Follador e di numerose altre autorità militari e civili, rappresentanti del mondo economico e tanti cittadini. La serata è stata animata da un breve spettacolo de ?I Mercanti Dogali? e da una bella rappresentativa dei figuranti del Palio del Vecchio Mercato, che per una serata hanno lasciato gli allenamenti in vista dell?imminente edizione del palio, in programma il prossimo weekend. Coinvolti anche i Ristoratori del Montello, che alla fine hanno proposto degustazioni a base di prodotti tipici.

Grande orgoglio per questo decimo IAT è espressa dal vicepresidente Floriano Zambon. ?Questo ufficio rende istituzionale il servizio già avviato da tempo dalla Pro Loco locale e permette alla Provincia di rispondere in modo migliore e sempre più adeguato alle esigenze di un turismo che cresce giorno dopo giorno. In particolare in questa zona riscontriamo un turismo legato al Montello, all?enogastronomia ed alla bicicletta?.

Il sindaco Laura Puppato ricorda l?importanza di ?spendersi per il territorio. Questo progetto è una sfida per rendere conoscibile in Italia ed all?estero questa terra così ricca di bellezze, grazie ai suoi valori culturali, artistici e naturalistici, grazie ai tanti reperti archeologici, alla possibilità di fare attività sportiva e grazie a tutti coloro che, con il loro lavoro nell?ambito del settore terziario, dell?accoglienza e ricettività, contribuiscono a dare ancora più lustro a questa zona. Vogliamo lavorare tutti assieme, Provincia, Comuni, enti ed associazioni e, come dicevo, le tante realtà produttive, per far crescere il territorio. Le occasioni ci sono, basta coglierle, ma coglierle assieme?.

L?assessore Cornuda ringrazia Provincia e Comuni del Montello dichiarando che ?se si vuol bene al territorio si supera ogni ostacolo.
In questa era della globalizzazione, o si fa squadra o si sparisce?.

Il sindaco Berton ha ringraziato, oltre agli enti presenti, le forze dell?ordine e le associazioni che si spendono per la difesa del territorio. Il sindaco Gottardo, convinto dell?eccellenza e della qualità dei nostri prodotti e di chi si occupa dell?accoglienza, si augura che i nostri ospiti si sentano a casa. Toffoletto invece insiste sull?importanza di fare squadra; mentre Mazzocato conferma che questo è solo l?inizio di un percorso.

Ceron ricorda l?impegno della Pro Loco in questi anni ed il lavoro svolto nella creazione di percorsi. ?Oggi ci sono le condizioni ? dice ? per creare nel territorio un turismo in termini concreti?. Follador invece cita il modello di gestione degli IAT provinciali, con personale UNPLI, preso ad esempio anche in altre realtà venete. ?Bisogna mettere assieme, oltre al lavoro dei ragazzi dello IAT, l?impegno dei volontari delle Pro Loco nell?animare il territorio?.

Infine il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, ricorda il mondo del volontariato, e ringrazia il Comune di Montebelluna ed i sindaci presenti per questo nuovo percorso. ?Bisogna continuare a proporre qualcosa di innovativo in questo territorio. Le nuove sinergie messe in atto hanno permesso in questi anni di aprire nuovi uffici turistici IAT, che sono un esempio di gestione positiva, al contrario di altre realtà presenti anche in aree a forte vocazione turistica. Le operatrici dei nostri IAT sono preparate e qualificate.
Questo è il tipo di accoglienza che vogliamo offrire. La zona di Montebelluna e del Montello è un?area di grande valore e qui vogliamo continuare ad investire?.