Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Soveria Mannelli (Catanzaro) - 19 Febbraio 2011

Antonio De Santis: Osp.attivato il servizio di urologia

Antonio De Santis: Osp.attivato il servizio di urologia
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Attivato il servizio di urologia La prossima settimana partirà anche otorinolaringoiatria e poi oculistica

Soveria Mannelli sta cominciando a concretizzarsi quanto previsto dal nuovo atto funzionale messo a punto dal commissario straordinario dell'Asp Gerardo Mancuso. Giovedì infatti nell'ospedale di Soveria Mannelli si sono avuti i primi interventi chirurgici di urologia in day surgery, ad opera dei due medici del reparto urologico dell'ospedale di Lamezia Terme, diretti dal dottor Carmine Zoccali. Il nuovo servizio avrà cadenza settimanale. Così come nella prossima settimana sarà attivato anche il servizio di otorinolangoiatria e poi quello di oculistica.
«Queste attività ? ha spiegato il commissario Mancuso ? in un primo momento saranno operative con una rotazione settimanale, dato che bisogna tenere conto sia delle richieste e delle esigenze dei pazienti, che della disponibilità della sala operatoria, dato che la chirurgia è occupata anche da altre specialità. In questa prima fase, molto delicata, stiamo testando il sistema, comunque nel programma definitivo? rassicura il commissario straordinario ? ogni specialità avrà una giornata dedicata. Anche perchè dobbiamo anche implementare i posti letto di medicina, portarli a 40 e realizzare una zona di accoglienza e con dei posti letto per i pazienti in day surgery».
In merito invece ai primi interventi di urologia a Soveria Mannelli, Mancuso ha aggiunto: «Abbiamo segnato una pagine importante della sanità ? ha affermato il commissario dell'Asp ? sono stati realizzati tre interventi, che sono riusciti perfettamente, e i pazienti sono stati anche soddisfatti dell'accoglienza e della puntualità del servizio. Siamo all'inizio di un nuovo percorso che ci porterà ad avere una sanità migliore e soprattutto più adeguata alle esigenze dei cittadini».
Ma i nuovi servizi di urologia, otorinolaringoiatria e oculistica, non sono le sole novità che riguardano il nosocomio montano. A breve partiranno infatti anche i lavori di ristrutturazione della Pediatria e del pronto soccorso.
«Il pronto soccorso così com'è non va ? ha spiegato il commissario dell'Asp ? la struttura va ristruttura e resa più decorosa. Inoltre, verranno creati due posti di osservazione breve, che attualmente non ci sono, anche alla luce del fatto che il 40 per cento di quello che afferisce al pronto soccorso necessita di osservazione clinica». Novità, così come annunciato nei giorni scorsi da Mancuso, anche per quanto riguarda la dotazione tecnologica.
«Abbiamo deciso l'acquisto di un ecografo multidisciplinare destinato all'ospedale di Soveria ? ha detto il commissario ? mentre entro il 2012 acquisteremo una tac multislide iperperformante di ultima generazione. A questo, bisogna aggiungere i supporti che verranno attivati come la telecardiologia e soprattutto la tele-radiologia». Novità anche la pediatria. «Sarà attivata su tutto il territorio provinciale ? ha spiegato Gerardo Mancuso ? la reperibilità telefonica notturna, un'attività che risponde meglio alle esigenze dei bambini e delle mamme, che di notte non dovranno uscire di casa ma potranno avere una consulenza telefonica. Inoltre, il reparto di pediatria di Soveria Mannelli lo abbiamo indicato come pediatria di riferimento per la dermatologia pediatrica della provincia di Catanzaro. È la prima e l'unica pediatria dermatologica dell'intera Calabria, quindi qui non stiamo smantellando, ma potenziando le strutture».
«Il mio obiettivo ? ha aggiunto il commissario straordinario dell'Asp ? è quello di implementare l'attività diurna di chirurgia, che diventerà di riferimento non solo per il Reventino ma anche per tutto il lametino. Tutto quello che stiamo facendo è rendere un ospedale più sicuro, garantire a chi si rivolge all'ospedale una sicurezza assistenziale e offrire prestazioni che siano le migliori. L'ospedale di Soveria Mannelli non sarà depotenziato, nessuno ha mai pensato di smantellarlo, stiamo solo tracciando un percorso di buon senso, rendere l'ospedale sicuro e rispondere alle esigenze del territorio».
Da : http://www.gazzettadelsud.it
Immagine tratta da Google.

Più visti della settimanaTutti