Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Montecatini-terme (Pistoia) - 24 Novembre 2017

Aggredito un 87enne in casa. Arrestato un 23enne albanese

Aggredito un 87enne in casa. Arrestato un 23enne albanese
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp
Un arresto per tentato omicidio. - S.M., 23enne di nazionalità albanese, incensurato, domiciliato presso alcuni parenti a Ponte Buggianese è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Montecatini Terme per tentato omicidio nella tarda serata di ieri.

I FATTI -
Attorno alle 16,30 di ieri pomeriggio, il giovane, sporco di sangue e in evidente stato di agitazione si era presentato presso il corpo di guardia del comando di via Tripoli affermando in modo confuso di avere poco prima aggredito un anziano all’interno della sua abitazione in via Indipendenza, con il quale aveva avuto una discussione, temendo di averlo ucciso.

I SOCCORSI A CASA DELL'ANZIANO -
I militari si sono immediatamente portati presso l’abitazione indicata dal giovane al cui interno hanno effettivamente trovato il padrone di casa, 87enne, vigile e presente a se stesso, il quale presentava una ferita sanguinante all’altezza del lobo di un orecchio e qualche contusione sul viso.

IL CORPO DEL REATO -
I militari hanno anche trovato e repertato un coltello da cucina spezzato con il quale sarebbe stato verosimilmente inferto il colpo. L’uomo è stato subito trasportato in ambulanza al pronto soccorso di Pescia e le sue condizioni non sono apparse al momento gravi.

LA PROGNOSI DI 40 GIORNI -
I medici tenendo conto anche della sua avanzata età lo hanno sottoposto ad una serie di accertamenti accurati dai quali è emerso che oltre al fendente al lobo che ha anche provocato la lussazione della mandibola, l’anziano presentava la frattura di un orbita oculare e al collo del femore. La prognosi emessa dai sanitari è di 40 giorni e l’87enne è stato ricoverato, non in pericolo di vita. I primi accertamenti dei militari hanno consentito di appurare che i due si conoscevano da qualche giorno, sebbene l’anziano, da tempo vedovo che vive con un badante non presente al momento dei fatti, abbia negato la circostanza e che il giovane non si era introdotto abusivamente nella casa ma vi era entrato insieme al padrone di casa.

L'ARRESTATO ORA SI TROVA NEL CARCERE DI PISTOIA
Cosa abbia scatenato la furia del giovane è oggetto degli ulteriori approfondimenti che sono in corso. Il 23enne, per le modalità dell’aggressione e per le lesioni procurate alla vittima evidenziate dai sanitari, è stato dichiarato in arresto per tentato omicidio e condotto presso il carcere di Santa Caterina a Pistoia ove sarà interrogato nei prossimi giorni.