Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Afghanistan, Estero - 20 Febbraio 2012

Afghanistan, morti i caporali Currò, Messineo e Valente

Afghanistan, morti i caporali Currò, Messineo e Valente
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Sono il caporal maggiore capo Francesco Currò, nato il 27 febbraio 1979 a Messina, il primo caporal maggiore Francesco Paolo Messineo, nato il 23 maggio 1983 a Palermo, e il primo caporal maggiore Luca Valente, nato l'8 gennaio 1984 a Gagliano del Capo in provincia di Lecce i tre soldati morti in un incidente questa mattina in Afghanistan. A rendere noti i nomi delle tre vittime il ministero della Difesa, dopo aver comunicato la notizia ai familiari. Ancora sconosciuta l'identità del militare ferito che è riuscito però ad avvisare personalmente i propri familiari.
Una precedente nota del Regional Comad West Afghanistan ha spiegato così la dinamica che ha condotto alla morte i tre caporali: "L'incidente è avvenuto stamani a circa 20 chilometri a sud-ovest di Shindand. Il Lince in dotazione al contingente italiano era impegnato a recuperare una unità bloccata dalle condizioni meteo particolarmente avverse, quando nell'attraversare un corso d'acqua si è ribaltato intrappolando al suo interno tre dei militari dell'equipaggio, successivamente deceduti". I militari appartengono al 66esimo Reggimento fanteria Trieste che ha sede a Forlì. Inquadrato nella brigata aeromobile Friuli di Bologna, è quasi interamente schierato nell'ovest del Paese, nella zona di Shindand.

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, appresa con profonda commozione la notizia del grave incidente ha espresso "i suoi sentimenti di solidale partecipazione al dolore dei famigliari dei caduti, rendendosi interprete del profondo cordoglio del Paese". È quanto si legge in un comunicato del Quirinale. Dolore è stato espresso anche dal presidente del Consiglio Mario Monti con una nota ufficiale
Fonte Google