Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Pordenone, Friuli-venezia Giulia - 17 Novembre 2010

Aereo F16 (Aviano)

Aereo F16 (Aviano)
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
(16 novembre) - Un F16 di stanza alla base Usaf di Aviano (Pordenone), si è trovato ieri sera in difficoltà in fase di atterraggio, e ha sganciato i due serbatoi sul Dandolo, una zona a circa 15 chilometri da Pordenone, senza causare danni a cose o persone. L'aereo ha perso anche un missile da esercitazione inerte. Lo hanno reso noto i carabinieri e i vigili del fuoco di Pordenone che questa mattina hanno partecipato al recupero dei resti dei due serbatoi. Sulla vicenda è stata aperta un'inchiesta da parte della Procura della Repubblica di Pordenone.
L'aereo, per cause ancora da accertare, si è venuto a trovare in una situazione di difficoltà. Il pilota ha così chiesto alla torre di controllo l'autorizzazione, poi concessa, a sganciare i due serbatoi prima dell'atterraggio sulla pista di Aviano. I due serbatoi, sganciati durante un volo di addestramento notturno, prima di un atterraggio di emergenza all'aeroporto di Aviano, si trovavano a circa un chilometro l'uno dall'altro e a circa 200 metri da case ed aziende agricole.
Sul luogo sono giunti gli esperti della base di militare americana di Aviano. Assieme ai vigili del fuoco di Pordenone hanno valutato l'eventuale presenza di vapori nocivi prima di procedere con la rimozione delle cisterne e la bonifica dei luoghi.
Il missile, del tipo Maverick, è stato recuperato intatto a pochi chilometri di distanza dai due serbatoi. «Ero presente al momento del ritrovamento del missile e posso garantire che si tratta di un esemplare da esercitazione privo di esplosivo»: lo ha affermato, interpellato dall'Ansa, il comandante provinciale dei carabinieri di Pordenone. «Il missile era intatto - ha aggiunto - ed è stato preso in consegna dai nostri militari assieme al personale specializzato della base Usaf di Aviano». Da quanto si è appreso l'interno del missile, del diametro di una trentina di centimetri e lungo circa un metro, sarebbe stato pieno di cemento.

Più visti della settimanaTutti