Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Roma (Lazio) - 19 Settembre 2016

3° Edizione Di “luci Della Storia Su Porta Pia“

3° Edizione Di “luci Della Storia Su Porta Pia“
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp
In occasione del 146° anniversario della breccia di Porta Pia, nel cortile del Museo Storico dei Bersaglieri, dal 20 al 25 settembre 2016 avrà luogo la 3° edizione della rassegna “ Luci della Storia su Porta Pia”; una serie di concerti, esibizioni di bande e fanfare militari, rappresentazioni, convegni, proiezioni di filmati storici a ingresso gratuito. E’ una manifestazione della durata di sei giorni che ha lo scopo di narrare al pubblico, attraverso la musica, le voci, le immagini e i canti un’epoca vissuta all’unisono con il tricolore, simbolo dell’identità nazionale. Inoltre, per dare segni tangibili di solidarietà nel presente, sarà data evidenza nel corso dei vari spettacoli all’attività nella lotta contro la sclerosi multipla condotta dall’AISM. L’evento è organizzato dall’Associazione Nazionale Bersaglieri, Sezione di Roma, in collaborazione con il Museo Storico dei Bersaglieri. Nelle passate edizioni si sono registrate presenze per oltre diecimila persone. Per l’intera durata della rassegna il Museo sarà aperto al pubblico dalle 09.00 alle 22.00. Nei locali museali sarà possibile ammirare fotografie, uniformi, cimeli, stampe, documenti di elevato valore storico utili ad approfondire sia la conoscenza della specialità dei bersaglieri sia alcuni particolari dell’episodio risorgimentale che ebbe luogo il 20 settembre 1870, nel tratto delle mura aureliane adiacente a Porta Pia, che sancì l’ annessione di Roma al Regno d’Italia.
Mercoledì 21 settembre, per ricordare la figura di Enrico Toti, eroe della 1° guerra mondiale e Medaglia d’Oro al Valor Militare, di cui quest’anno ricorre il centesimo anniversario dalla morte, avrà luogo la prima edizione del Premio “ Enrico Toti". Il riconoscimento è istituito per premiare le personalità che si sono distinte negli ambiti che hanno caratterizzato la vita dell’eroico bersagliere. Enrico Toti, nacque a Roma nel popolare quartiere di S. Giovanni, fu aggregato al 3° battaglione bersaglieri ciclisti e partecipò volontariamente alla I Guerra Mondiale nonostante fosse privo della gamba sinistra. Cadde in combattimento il 6 agosto 2016 nei pressi di Monfalcone, a soli 33 anni, nel corso di un attacco delle truppe austroungariche sul Carso. La storia racconta che nel corso dell’azione si lanciò sulle trincee nemiche e, nonostante fosse stato ferito ben due volte, continuò a combattere, e lanciando verso il nemico la stampella esclamava “ Nun moro io” ( io non muoio) poco prima di essere colpito a morte. Il Museo Storico dei Bersaglieri fu inaugurato dal re Vittorio Emanuele III il 18 giugno 1904 presso la Caserma "La Marmora" in Trastevere per poi essere trasferito nel 1931 nei locali di Porta Pia, messi a disposizione dal Comune di Roma Capitale. Aperta al pubblico il 18 settembre 1932, l’esposizione celebra il Corpo dei Bersaglieri dalla nascita ai giorni nostri. La specialità nasce ufficialmente, in forza di un Regio Brevetto, il 18 giugno 1836 da Carlo Alberto di Savoia su proposta del Capitano Alessandro La Marmora, la cui “ proposizione” originale è custodita in una sala espositiva della stessa struttura. Il Museo ha sede in Roma, Porta Pia, via XX Settembre e può essere visitato, gratuitamente da gruppi o singoli, dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 15.00.