Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Venezia, Veneto - 1 Marzo 2011

100%animalisti Tappezzata Nuovamente Sede Cacciatori

100%animalisti Tappezzata Nuovamente  Sede Cacciatori
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Continuano gli attacchi dei cacciatori contro 100%.

Un altro trombone si è unito all'orchestra dei padrini dei cacciatori-pescatori, che sono andati in crisi dopo i blitz e il presidio anticaccia di Vicenza di CENTOPERCENTOANIMALISTI.

Dopo Berlato, Stival, Spigolon, Caretta, Pettenà ora è il senatore Valerio Carrara a farsi sentire.


Costui, responsabile del dipartimento caccia del PDL (cioè colui che conta i voti dei cacciatori e pensa quali favori dare in cambio), ha presentato addirittura una interpellanza al Ministro dell'Interno e a quello dello Sviluppo Economico contro 100%ANIMALISTI. http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=16&id=525548

L'interpellanza del senatore Carrara è un coacervo di falsità, contraddizioni e luoghi comuni.

Il senatore parla di "atti vandalici" compiuti dai militanti contro le sedi di Confavi e la Fiera di Vicenza.

Menzogna: sono state attaccate locandine autoadesive facilmente staccabili che non hanno provocato alcun danno.

Il senatore attribuisce a 100% minacce di morte contro i cacciatori: falso. Le locandine recano l'auspicio dell'estinzione dei cacciatori, senza alcuna minaccia, anche perché in genere ci pensano da sé a spararsi tra loro, vedi Comelico....

Il senatore si scaglia contro il presidio all'Hunting Show di Vicenza. In quell'occasione i militanti hanno espresso le loro opinioni contrarie alla caccia e pesca, rispondendo in modo adeguato alle molte provocazioni di chi entrava o usciva dalla fiera. Ripetiamo ancora una volta che il diritto di libera espressione è garantito dalla Costituzione.

Il senatore chiede ingenuamente se il presidio era autorizzato (certo che lo era!), e citando la LIBERTA' DI ESPRESSIONE invoca il monitoraggio del sito dell'Associazione; chiede accertamenti sulle modalità associative (?) e sui mezzi di cui dispone 100%.

In un momento nel quale il Paese sta attraversando una grave crisi economica, politica e sociale, è intollerabile che un personaggio lautamente pagato CON I SOLDI DEI CONTRIBUENTI impieghi il proprio tempo e faccia perdere tempo alle istituzioni con argomentazioni vuote, surrettizie e basate su bugie, al solo scopo di tutelare i privilegi di una esigua minoranza (i cacciatori) che di privilegi ne ha già anche troppi.

Il senatore Carrara dovrebbe rendere conto LUI di come porta avanti il suo mandato!

Una cosa è certa: CENTOPERCENTOANIMALISTI non si lascerà intimidire da nessuna pressione.

Nella notte tra il 28 febbraio e il 1 marzo, militanti locali di 100%animalisti, hanno nuovamente tappezzato la serranda della sede dei cacciatori Veneti di Mestre, con uno striscione diretto ai "padrini" dei cacciatori e manifesti contro la caccia, questa volta è stata usata la colla......