Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.

Sta accadendoTutti

Video-storie Tutte

  • Frana Courmayeur
    Frana Courmayeur
    Continua a creare apprensione la grande massa franosa del Mont de la Saxe che incombe su Courmayeur, nella frazione La Palud. 80 persone sono state evacuate. Secondo gli esperti, la probabilità del cedimento sta aumentando.
  • Bomba-Day a Vicenza
    Bomba-Day a Vicenza
    Artificieri al lavoro per ordigno di 1.800kg. della Seconda Guerra Mondiale. Evacuazione per 2,5km, 27.000 persone
  • Tromba marina a Civitavecchia
    Tromba marina a Civitavecchia
    Una tromba marina dal cono ben sviluppato si è formata nel corso del pomeriggio di sabato 19 aprile e si è diretta verso la costa. Danni agli stabilimenti, tetti danneggiati e alberi caduti. Il fenomeno è stato osservato anche da Tarquinia e Montalto di Castro.
  • Buona Pasqua 2014, tradizioni
    Buona Pasqua 2014, tradizioni
    Gli auguri di Buona Pasqua dai citizen journalist di YouReporter che hanno raccontato le tradizioni della Festa. Ricambiati dal nostro team
gioia tauro - 22 Aprile 2014, di YouReporterNEWS. Il termovalorizzatore della discordia. L'inceneritore che sorge nella piana di Gioia Tauro è al centro di forti polemiche. I comitati denunciano danni all'ambiente e la cattiva gestione da parte di Ecologia Oggi, la nuova società subentrata alla multinazionale Veolia. Più volte le associazioni per la difesa del territorio hanno segnalato il deterioramento di alcuni strumenti come i cosiddetti cicloni (sistemi di abbattimento delle polveri) bucati e i filtri a maniche che trasuderebbero. Inoltre l'impianto secondo gli attivisti evidenzierebbe perdite di percolato nel terreno e riparazioni delle attrezzature fatte alla meglio. Secondo il consigliere provinciale Giuseppe Longo l'inceneritore non sarebbe alimentato con il CDR, il combustibile ottenuto dal trattamento chimico dei rifiuti, ma direttamente con spazzatura non selezionata. Il movimento avrebbe chiesto anche di verificare se la società Ecologia Oggi abbia i requisiti legali e le competenze tecniche per gestire gli impianti di smaltimento. Intanto il comitato coordinamento rione Fiume, associazione che da anni protesta contro il depuratore che sorge in contrada Lamia, chiede provvedimenti urgenti per l'emissione di cattivi odori. Insopportabili miasmi, denunciano, che chiedono anche la sospensione immediata del trasporto di percolato dalla discarica di Bellolampo di Palermo verso l'impianto di depurazione calabrese. Decine di cisterne arrivano sul territorio di Gioia Tauro per depositare nel sito tonnellate di liquido nero proveniente dall'invaso siciliano. Nel frattempo medici di base ed oncologi dichiarano l'alta incidenza di malattie tumorali nella piana di Gioia Tauro, assieme alla cronica mancanza di strutture ospedaliere per curasi sul territorio. In un fazzoletto di terra si concentrano due discariche poste sotto sequestro dall'autorità giudiziaria, il termovalorizzatore ed una centrale turbogas a Rizziconi, una frazione di Palmi. Ed i sospetti che negli anni 90 siano stati interrati rifiuti tossici nella piana di Gioia Tauro sembra non essere affatto una chimera. Dalla Piana di Gioia Tauro alla Locride. Una scia di morte unisce le due comunità. Antonio Pratticò è un signore sulla cinquantina che ha deciso di intraprendere una battaglia personale per scoprire cosa si abbatte su Africo. I tumori stanno dimezzando una popolazione di quasi 3000 anime. Ci accompagna nel cimitero nel paese indicandoci tutte quelle persone che sono decedute a causa di un brutto male. In particolare la via Giacomo Matteotti. In questa lingua di terra lunga all'incirca 300 metri che dalla provinciale arriva sino alla caserma dei carabinieri, oggi vivono una cinquantina di persone, 20 famiglie in tutto in altrettanti complessi edilizi. E negli ultimi tre anni 40 vite, in questa via, sono state spezzate dal cancro. Il signor Annunziato abita in via Matteotti. Dal 2005 lotta contro un tumore. Nella sua famiglia due parenti non ce l'hanno fatta e davanti alle telecamere racconta la sua terribile storia, i viaggi verso nord per curarsi, in quanto le strutture ospedaliere locali per mancanza di strutture adeguate non possono accettare malati oncologici. Cosa si nasconde dietro il male che sta uccidendo la popolazione di Africo e di Gioia Tauro? I rifiuti tossici che sarebbero arrivati su questi territori? Un patto tra mafia e servizi segreti? L'ndrangheta che continua ad imperversare su tutta la Calabria, sostituendosi in molte aree della regione allo Stato? Intanto si contano i decessi mentre la politica impotente non riesce a riprendersi la fiducia dei cittadini, che si sentono sempre più abbandonati dalle istituzioni. Interviste: Giuseppe Longo consigliere provinciale, Domenico Mallamace amministratore delegato Depuratore Iam, Antonio Pugliese oncologo ospedale Gioia Tauro, Renato Bellofiore sindaco Gioia Tauro, Antonio Pratticò comitato lotta contro tumori Africo (RC), Domenico Latino giornalista Gazzetta del Sud

Video trasmessi in TV e onlineTutti

corvara in badia - 19 Aprile 2014, di sadhawk. Un gruppo di motociclisti brasiliani noleggiano dei GS per scoprire le Dilomiti ma scoprono la neve!

Regione per regioneTutte

Top news

AOSTA / E' massima attenzione per la frana che avanza a Courmayeur, specie per il rialzo delle temperature che ne aumenta la velocità di spostamento. Nelle ultime immagini del 22 aprile, il fronte di oltre 400 mila metri cubi sta tenendo con il fiato sospeso le frazioni di La Palud ed Entreves. La prima è stata evacuata e circa 80 persone hanno dovuto lasciare le loro abitazioni. L'audio della conferenza stampa tenuta dal Sindaco di Courmayeur insieme al prefetto Gabrielli, capo della protezione civile Dal fronte franoso del Mont de la Saxe continuano a scivolare a valle grandi pietre e blocchi di roccia, oltre agli alberi disintegrati dalla furia della frana. Ecco la situazione nel tardo pomeriggio del 22 aprile. La grande frana tiene col fiato sospeso Courmayeur GUARDA LA FOTOGALLERY DEL 22 APRILE, frana del Mont de la Saxe incombe su La Palud. Frana Courmayeur: il movimento franoso visto da Entreves